La McLaren non ci sta a perdere tutto quel che ha costruito in otto gran premi perché c’è qualcuno più veloce. Lewis Hamilton, Jenson Button e tutto i tecnici della scuderia di Woking non hanno intenzione di lasciare le redini iridate alla Ferrari che è partita anche con un gap da recuperare in questa stagione. 

La McLaren fa sul serio. Forse si doveva arrivare a Silverstone, nella gara di casa per la scuderia inglese, per vedere portate in pista una serie di modifiche. Sembra infatti che nel week-end possa essere sperimentato sul campo il nuovo pacchetto Evo. 

Qualcosa si vedrà in Inghilterra e qualcos’altro in Germania: una lotta contro il tempo per far sì che Alonso e gli altri avversari non ipotechino il mondiale. Sicuramente tra i concorrenti più temibili la McLaren non considera la Red Bull che quest’anno è stata superlativa soltanto in pochi passaggi.

Martin Whitmarsh ha annunciato delle importanti modifiche aerodinamiche alle vetture di Hamilton e Button ma l’intero pacchetto evolutivo sarà rilasciato a rate. Si tratta si setto, otto novità che fanno parte di un percorso di aggiornamento più lungo.

Il campionato è complicato, per questo, secondo Whitmarsh bisogna rispondere alle esigenze di vittoria della sua scuderia con sviluppi importanti.