La stagione di Ducati nelle competizioni mondiali è stata fallimentare: in MotoGP la D16 ha dato ancora una volta prova delle sue difficoltà e in SBK la bellissima Panigale si è rivelata difficile da domare per quasi tutti i piloti. Ciò nonostante la casa di Borgo Panigale ha un motivo per sorridere in questo sciagurato 2013.

Il marchio di Ducati moto è stato infatti scelto da Hasbro per per fare parte del gioco in scatola più famoso di sempre, il Monopoli. La versione 2013 si chiama Monopoly Empire e ha come protagonisti 22 dei brand più famosi al mondo che prendono il posto dei classici alberghi e casette.

La rossa bolognese sarà l’unico marchio italiano presente nel gioco. Oltre al nome presente in tabellone, Ducati avrà anche una pedina personalizzata, la 1199 Panigale che sostituisce i classici funghetto e candelabro insieme ad altre cinque pedine: una Chevrolet Corvette Stingray del 2014, una bottiglietta di Coca-Cola, un controller della Xbox, un ciak della Paramount Pictures e le patatine del McDonald’s.

Pensare che il gioco era stato anche il pretesto per una polemica politica in cui sette parlamentari del Pd scrivevano all’ambasciatore Usa per fermare la nuova versione del gioco, accusata di inneggiare alla finanza irresponsabile. Un’uscita che provocò l’ira di Grillo e l’ironia di Renzi che tramite il suo portavoce scrisse su Twitter: “Aboliamo la battaglia navale: fomenta i guerrafondai”.

Teatrini politici a parte, la presenza di Ducati testimonia quanto il brand motociclistico sia sempre più un importante simbolo del made in Italy e identifichi l’eccellenza del nostro Paese nel mondo. Pensate dove potrebbe arrivare se riprendesse a vincere anche qualche corsa.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook