Guerra agli automobilisti, terza fase: dopo l’Area C, le domeniche a piedi, le strisce blu con annessa sparizione dei grandi parcheggi d’interscambio, ecco la nuova trovata della giunta di Pisapia nella sua guerra santa per distruggere l’automobile e chi la usa. Due zone con limite di velocità a 30 Km/h; questo è un test, sicuramente ne metteranno delle altre.

E che la smettano con la scusa ipocrita secondo cui la velocità attuale del traffico è ben inferiore. Il traffico è lento proprio perché la città è gestita con questi sistemi.

In attesa di fare la fine dei poveracci inquadrati nella foto sopra potete trovare le motivazioni del crociato, cioè dell’assessore, Pierfrancesco Maran, insieme a tutte le informazioni in merito su MotorPad, a questo link.

photo credit: Brett Jordan via photopin cc