Conto alla rovescia per il lancio del nuovo Fiat Ducato, che sarà presentato alla stampa il 12 maggio presso il Centro Sperimentale di Balocco (Vercelli). La casa torinese rilascia le prime informazioni della sesta generazione del best seller che dal 1981 ha venduto oltre 2,6 milioni di veicoli nel mondo. Il nuovo veicolo di Fiat Professional nasce dallo sviluppo di tre linee guida: robustezza/affidabilità, efficienza/bassi costi di gestione e nuovi contenuti altamente tecnologici. Gli esterni sono orientati verso un ‘car design’ all’avanguardia che, unito al concept di un vero veicolo commerciale leggero, mirano a trasmettere un forte senso di dinamismo, sicurezza, qualità e robustezza.

Tra le novità spiccano due diversi colori della griglia, piastra di protezione, nuovi cerchi da 16″, nuovi proiettori con LED e paraurti anteriore in 3 parti per ridurre i costi di riparazione. All’interno, sono proposti tre ambienti – Classic, Tecno e Lounge – caratterizzati da nuovi sedili e dal nuovo porta-bicchieri integrato nella console centrale anche se il fiore all’occhiello è l’esclusivo supporto multifunzionale disponibile al centro di tutte le plance in gamma e utilizzabile con dispositivi quali smartphone e tablet oltre ai normali block notes. Fiat dichiara emissioni e consumi di carburante più ridotti della categoria, fino a 5,8 l/100 km e 158 g/km di CO2 nel ciclo NEDC. Una vocazione ecologica grazie alle quattro innovative motorizzazioni MultiJet II Euro 5: 2.0 MultiJet 115 CV e 280 Nm di coppia massima (cambio a 5 marce); 2.3 MultiJet 130 CV 320 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce); 2.3 MultiJet 150 CV, 350 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce); 3.0 MultiJet 180 CV, 400 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce).

Rispetto al modello precedente le doti di affidabilità e robustezza sono state ulteriormente incrementate grazie ai rinforzi sulla scocca e sulle chiusure e alle prestazioni in frenata ottimizzate, ai miglioramenti apportati alla durata delle sospensioni (le posteriori sono in materiale composito) e della frizione. Fiat dichiara il miglior peso totale a terra (fino a 4,4 tonnellate), quello sull’asse posteriore (fino a 2,5 ton) e la portata (fino a 2,1 ton per i furgoni) dell’intera categoria ‘ruote singole’, un risultato raggiunto anche grazie alla riduzione del peso in ordine di marcia e su una capacità di carico maggiorata.

Il nuovo veicolo di Fiat Professional offre la più ampia gamma a trazione anteriore del mercato: combinando le diverse soluzioni di scocca, motore e meccanica, si raggiungono circa 10.000 varianti per veicoli commerciali, trasporto persone e basi per conversioni. All’interno della gamma furgoni è possibile scegliere tra otto capienze diverse, che variano da 8 a 17 m³ mentre il nuovo Ducato sarà disponibile in 4 varianti di lunghezza e 3 varianti di altezza per i furgoni, e 6 varianti di lunghezza per i cabinati. Su tutte le versioni è offerto di serie il sistema di controllo elettronico della stabilità (ESC), migliorato grazie al sistema anti-ribaltamento per proteggere il carico da movimenti imprevisti, in associazione con il sistema di riconoscimento del carico (LAC), Hill Holder, sistema anti-slittamento (ASR) e sistema di assistenza elettronica alla frenata (EBA).

Di serie anche la tecnologia Bluetooth e il lettore MP3 su tutte le radio disponibili, fino a raggiungere la versione top di gamma che include touchscreen a colori da 5″, telecamera per retromarcia, navigazione integrata e riproduzione radio digitale. Nel corso degli anni Fiat Ducato ha valicato le frontiere europee per raggiungere Russia, America Latina, Medio Oriente e Australia. Attualmente è commercializzato in più di 80 paesi nel mondo, compreso il Nord America che da quest’anno lo vede protagonista con il marchio RAM.

LEGGI ANCHE

Elkann “Finisce la nostra vita precaria”

Salone di Ginevra 2014: l’esordio della Fiat 500 MY 14

Il Gruppo Fiat torna official sponsor in MotoGP

Fiat 500 L: presentate versioni Living e Trekking

Fiat 500 nuovi motori: arrivano 0.9 Twin Air e 1.6 Multijet II

Fiat Freemont: la prova su strada di SicurAuto.it