Debutto ufficiale per il nuovo Citroën Jumpy, svelato insieme al fratello Peugeot Expert. Lanciato nel 1995 e prodotto in circa 600000 unità, il furgone del marchio francese compie un salto generazionale nel nome della funzionalità, della praticità e dell’ergonomia. Caratterizzato da un design dalle linee fluide e moderne, è realizzato su una specifica variante della piattaforma modulare EMP2 (la stessa di Citroen C4 Picasso e di Peugeot 308), è destinato a un pubblico di professionisti di vari settori grazie alla proposta che si articola in tre tipologie di carrozzeria: furgone, combi e pianale cabinato. Tre anche le lunghezze (XS: 4,60 m, M: 4,95m e XL: 5,30m) che permettono ad ogni professionista di scegliere il veicolo in funzione delle proprie esigenze ed attività.

Nuovo Citroën Jumpy offre fino a 1400 kg di carico utile, 6,6 m3 di volume di carico e può trainare fino a 2,5 t. L’altezza limitata a 1,90 m sulle versioni XS e M permette di accedere facilmente ai parcheggi mentre il Moduwork permette, ripiegando il sedile passeggero laterale, di liberare volume offrendo fino a 4 m di lunghezza utile con il grande vano nella parete di separazione. Le porte laterali scorrevoli sono accessibili senza bisogno di chiavi mentre gli interni presentano una posizione di guida alta e numerosi vani portaoggetti che puntano a garantire un comfort di marcia ottimale.

Nuovo Citroën Jumpy ottiene il punteggio massimo di 5 stelle EuroNCAP e propone 7 gruppi motopropulsori, tutti appartenenti alla categoria di motori Diesel della famiglia BlueHD: le motorizzazioni 1.6 e 2.0 di ultima generazione erogano dai 95 CV (210 Nm) con cambio manuale ai 180 CV (400 Nm) con il cambio automatico EAT6. Best in class – sottolinea PSA – le prestazioni dal punto di vista dei consumi e delle emissioni di CO2 con le versioni BlueHDi 115 S&S che consumano 5,1 litri ogni 100 km ed emettono 133 g/km di CO2.

Citroën Jumpy (e Peugeot Expert) portano per la prima volta nel segmento alcuni equipaggiamenti inediti come l’head up display e il sistema Top Rear Vision che permette alla telecamera posteriore di inviare sul display un’immagine della zona posteriore a 180 gradi vista dall’alto e uno zoom automatico nel caso in cui il veicolo si avvicina ad un ostacolo. Disponibile anche il sistema di lettura dei cartelli stradali con il veicolo in grado di regolare autonomamente la velocità. Il nuovo sistema di navigazione 3D Connect Nav è connesso in tempo reale e integra anche la funzione Mirror Screen: può essere controllato mediante riconoscimento vocale o attraverso il Touch Pad e associato ai servizi connessi come TomTom Traffic, localizzazione dei distributori e relativi prezzi. Presenta anche l’opzione zone a rischio con segnalazione automatica visiva e sonora dei pericoli e dei tratti caratterizzati da un alto numero di incidenti.

Numerose le possibilità di trasformazione per i carrozzieri, in particolare una trasformazione 4×4 progettata e realizzata dall’esperto Automobiles Dangel. Il nuovo Citroën Jumpy sarà presentato in anteprima mondiale al Salone di Birmingham 2016 mentre la commercializzazione è prevista prima dell’estate 2016 mentre le versioni per trasporto persone arriveranno qualche mese più tardi.