Inizia una nuova era per il Citroën Jumper, innegabile successo commerciale della casa francese con circa 800.000 unità vendute dal lancio. Il celebre veicolo commerciale si rinnova profondamente integrandosi completamente nella gamma. Più moderno il design con un frontale che esprime dinamismo e robustezza grazie ai nuovi fari a LED con funzione DRL, alla linea prominente del cofano e al paraurti che ispira protezione. Il modello resta fedele al servizio di un utilizzo professionale e grazie all’architettura e all’ergonomia rendono semplice il carico di merci nell’uso quotidiano, grazie all’ottimo rapporto volume utile/ingombro esterno. La larghezza di carico tra passaruota di 1.42 m e la larghezza utile di 1.87 m fanno di Jumper il migliore della categoria.

Migliora il comfort di guida con il sedile guidatore ad ammortizzamento variabile, gli appoggiagomito e la regolazione lombare. La leva del cambio sulla plancia e un tavolinetto ribaltabile e rialzabile facilitano la vita a bordo aiutata dalla connessione con il Connecting Box (kit viva voce Bluetooth e presa USB) e da un touch screen a colori da 5″ che assicura le nuove funzioni Navigazione e Telecamera di retromarcia. Le tecnologie sono però soprattutto volte a migliorare la sicurezza: l’Intelligent Traction Controll, il sistema Hill Descent Control, il Regolatore/limitatore di velocità programmabile, l’Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata e la rilevazione bassa pressione pneumatici.

Dal furgone lamierato al trasporto persone (in versione combi da 5 a 9 posti), la gamma del Jumper mira a soddisfare le esigenze di tutte le categorie di professionisti e si articola su una varietà di versioni, con 4 lunghezze disponibili (L1, L2, L3, L4) su 3 passi (3 m, 3,45 m, 4,04 m) e 3 altezze possibili (H1, H2, H3). Un totale di 8 silhouette da 8 a 17 m3 che comprende anche doppie cabine 7 posti (realizzate con Durisotti), solo pianale (3 posti) e doppia cabina (7 posti) e le versioni predisposte per le trasformazioni carrozzeria. Disponibili come optional l’assistenza al parcheggio con telecamera di retromarcia e la funzione overlays che mostra linee di colori diversi secondo la distanza che separa il paraurti dall’ostacolo.

Il nuovo Jumper dispone di sei motorizzazioni Diesel robuste ed efficienti che vanno dall’HDi 110 (81 kW – 110 cv DIN – 250 Nm a 1750 giri/min) fino all’HDi 180 (130 kW – 177 cv DIN – 400 Nm a 1700 giri/min), ideale per versioni volumiche e carichi che richiedono potenza. Ognuna delle motorizzazioni disponibili per Nuovo CITROËN Jumper è studiata per resistere alle condizioni di utilizzo più severe, e per offrire la potenza necessaria, indipendentemente dalle condizioni di guida e di carico. Per migliorare il budget dei professionisti, la casa dichiara una riduzione dei consumi fino al 15% rispetto al modello attuale (come sul Furgone L3H2 HDi 130 che presentava valori di 8,7 l/100km in percorso misto contro i 7,4 l/100km della nuova versione), ma abbassa anche le emissioni di CO2. Le motorizzazioni efficienti consentono economie in termini di consumi, ma anche di manutenzione visto che la frequenza dei controlli è tra le più vantaggiose della categoria: fino a 48 000 km o due anni. Gli oltre 4 milioni di chilometri percorsi in fase di test garantiscono una’elevata affidabilità.

LEGGI ANCHE

Citroen DS4: la versione Just Matt con test drive e foto

Citroen DS4 Racing Concept

Citroën C4 Cactus: foto e video dal Salone di Ginevra

Salone di Ginevra: si apre una nuova era per Citroën