La società polacca Solaris si è aggiudicata la gara d’appalto per i primi 85 bus richiesti dall’ATM (Azienda Trasporti Milanesi) per rinforzare la sua flotta di mezzi in vista dell’Expo 2015. I nuovi mezzi si chiamano “Urbino”, la loro lunghezza è di 12 metri, possiedono al loro interno un sistema di informazione avanzato per il passeggero e un sistema di monitoraggio delle performance del bus. Inoltre, gli “Urbino” sono Euro 6, pertanto in linea con le norme europee entrate in vigore quest’anno.

L’investimento della società con sede in Foro Buonaparte ammonta a 250 nuovi mezzi che verranno acquistati per sostituire la“vecchia guardia”che ha un’età media di 10 anni. I primi 85 bus targati Polonia verranno consegnati entro il mese di dicembre a partire da quest’estate.

Solaris è un’azienda forte ed affidabile, in Germania fornisce autobus per città come Amburgo e Berlino ed è presente in più di 20 paesi, anche in Italia. Infatti i mezzi Solaris viaggiano nelle strade di città nostrane come Modena, Bolzano, La Spezia e Cagliari.

La base d’asta era di 255.000 euro, la società polacca ha presentato un’offerta di 228.000 euro, sufficiente per battere colossi del calibro di Fiat Iveco e Breda Menarini. L’offerta di Solaris comprende anche la manutenzione dei suoi mezzi.

Scelta importante quella di ATM che rinforza il proprio parco mezzi con un investimento coraggioso, cosi da essere preparata a sostenere l’affluenza di visitatori prevista per l’evento del prossimo anno: l’EXPO 2015.

LEGGI ANCHE:
Persone più influenti del mondo: il Time incorona Mary Barra e la sua General Motors
Seat Ibiza: una storia di successo lunga 30 anni
Honda storia logo: dalla ‘H’ alle ali
Ford EcoSport test drive in anteprima: il video e le impressioni di Leonardo.it