Anche la BMW Serie 3 si regala la propulsione ibrida e nasce così la BMW ActiveHybrid 3, prima versione con doppia alimentazione benzina/elettrico della media tedesca. Le “verde” finisce nel 6 cilindri di 3 litri turbo da 306 CV, l’energia immagazzinata dalle batterie agli ioni di litio (poste sotto il bagagliaio) invece serve per alimentare un piccolo motore elettrico da 55 CV. La potenza totale è quindi di 340 CV, trasmessi alle ruote posteriori tramite il cambio automatico 8 rapporti, e permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi.

Ottimi i dati relativi a consumi ed emissioni: 5,3 litri di benzina per percorrere 100 chilometri e 139 grammi di CO2 emessi ogni chilometro. Presente naturalmente il sistema star&stop e il dispositivo che spegne il motore endotermico quando si viaggia a velocità costante in autostrada. Il massimo di percorrenza spinti unicamente dal motore elettrico è di appena 2 km, utili per fare giusto le manovre di parcheggio e poco altro.

Come riconoscere la BMW ActiveHybrid 3 dalle normali Serie 3? Prima di tutto cercare il badge sul montante posteriore, poi sempre dietro osservate gli scarichi in cromo opaco…e basta. Se potete poi aprite il cofano e guardate il nuovo “rivestimento” del propulsore a benzina. Ricca la lista optional che comprende cerchi in lega Streamline da 18″ e tutte quelle chicche disponibili sulle Serie 3 munite del solo motore a benzina.