La Vespa Quarantasei è pronta al debutto, sarà un omaggio ai modelli del passato o meglio al primo modello in circolazione, quello del 1946 da cui prende parte del nome e un concept “originale”. Vediamo i dettagli. 1946 è l’anno in cui la Vespa è entrata nella storia. Fin dal suo primo prototipo è riuscita a catturare l’attenzione e la stima di molti italiani. Adesso a distanza di 17 milioni di moto vendute, è pronto il nuovo modello: la Vespa Quarantasei.

Si tratta di un modello che era in garage già a novembre e che voleva essere anche nelle prime presentazioni, un omaggio palese al concept che fu del capostipite. Adesso le linee del passato devono fondersi con la tecnologia moderna che fa la differenza tra una moto e l’altra.

A livello motoristico ricordiamo che sotto la scocca ci sarà un propulsore volto alla riduzione dell’impatto ambientale e quindi del consumo di carburante e della dispersione acustica. Il motore, entrando nel dettaglio, è un monocilindrico di potenza 125 o 150 cc.

Un motore a 4 tempi e tre valvole, con l’iniezione elettronica e il raffreddamento ad aria. Tutto il progetto è stato messo a punto a Pontedera nell’impianto storico del Gruppo Piaggio che oltre a dedicarsi alla produzione si dedica anche allo sviluppo.