Con il lancio di Auris Hybrid nel 2010, Toyota è diventato il primo e unico costruttore ad offrire una scelta di tre motorizzazioni nel segmento C. Oggi, di fronte alla concorrenza limitata e costosa, la gamma di modelli Auris si amplia.

La tecnologia full hybrid di Toyota è ormai del tutto affermata e il modello ibrido rappresenta attualmente oltre il 50% di tutte le vendite Auris in Europa occidentale, un mix destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. Con oltre 200.000 unità vendute, ad oggi la Auris è l’ibrido più venduto in Europa.

La Auris ibrida rappresenta un ottimo rapporto qualità-prezzo. Emissioni di CO2 di appena 79 g/km e consumi di carburante combinato ciclo di soli 3,5 l/100 km offrono ai clienti significativi incentivi fiscali e costi di gestione eccezionalmente bassi.

Il turbo diesel da 2,0 litri è stato sostituito da un nuovo 1,6 litro unità D-4D, e il motore D-4D 1,4 litro è stato sostanzialmente migliorato, offrendo le migliori emissioni di CO2 nella categoria 90 CV. Ogni motore della gamma ora è conforme alla normativa Euro 6 sulle emissioni.

Nuovo design esterno con un frontale ridisegnato e posteriore, danno all’Auris una prestigiosa e raffinata presenza in strada.

Toshio Kanei, direttore del progetto Europa: “L’Europa è un importante banco di prova per noi – le sue parole – i clienti sono esigenti e la concorrenza è dura. Questo è uno dei motivi principali per l’aumento delle attività di Toyota in Europa e la creazione di una divisione Progetti Europei. In questo modo, siamo in grado di indirizzare in modo più accurato i miglioramenti di prodotto che vogliamo fare, in modo da poter competere in modo più forte con i nostri avversari – in un primo momento qui nella stessa Europa, ma in ultima analisi, in qualsiasi parte del mondo”.

Nuovo design più prestigioso e sofisticato, migliorato con maggiore coerenza, uniformità e qualità sensoriale; la parte anteriore e posteriore di Auris sono state ampiamente riprogettate per dare al veicolo un atteggiamento visivo più ampio e un più basso centro di gravità, oltre ad una più prestigiosa e sofisticata presenza su strada.

Il miglioramento della qualità sensoriale degli interni: un quadro strumenti del guidatore ora presenta un design forte, più sportivo con valvole contagiri e tachimetro quadranti entrambi ai lati di un nuovo schermo TFT multi-informazione 4.2” a colori.

Ogni motore della gamma ora è conforme alla normativa Euro 6 sulle emissioni. Il 1.2T, un nuovissimo motore a iniezione diretta turbo unisce i-i VVT e 1,6 litro unità Valvematic esistenti 1,33 litro doppio. Il turbo diesel da 2,0 litri è stato sostituito da un nuovo 1.6 litri da D-4D e il motore D-4D 1,4 litro è stato notevolmente migliorato.