La nuova smart Fortwo non si è rifatta solo il look. Ma soprattutto ha fatto debuttare il nuovo cambio automatico a doppia frizione twinamic. La ciliegina sulla torta per la regina incontrastata delle city car. L’arrivo della terza generazione della Smart con il solo cambio manuale aveva lasciato a bocca aperta ai fedelissimi clienti della piccola tedesca, venduta nel mondo in un milione e mezzo di esemplari di cui ben 440.000 in Italia (quasi un terzo) che non a caso è da sempre il principale mercato.

Nuova smart fortwo con un “signor” cambio automatico

L’attesa, però, è stata ben ripagata: dopo qualche mese dal lancio internazionale, è arrivato il nuovo cambio automatico, un modernissimo ‘Twinamic’ a doppia frizione sviluppato da Getrag, fratello più piccolo di quello montato sulla Mercedes Sls ma – finalmente – lontano parente del precedente e lento cambio automatico. Ma le novità della nuova smart Fortwo sono solo all’inizio. Perché la nuova forma sembra più grossa rispetta alla seconda generazione ma la lunghezza è rimasta invariata: 269 cm, che nelle grandi città assicurano una facilità di parcheggio insostituibile. Le misure della nuova smart fortwo che crescono sono solo in larghezza: 10 centimetri in più quasi invisibili che però donano una maggiore presenza su strada. Grazie alla carreggiata ampliata, le ruote sono posizionate ancora più all’esterno e le proporzioni mirano a garantire maggiore sicurezza, visibilità e maneggevolezza, garantita da un diametro di sterzata record di soli 6,95 metri grazie al motore posteriore, consentono di ottenere un abitacolo dall’ampiezza senza pari in uno spazio estremamente compatto.

Nuova veste con colorazioni inedite

Mantenuta la tipica cellula di sicurezza Tridion, ben visibile anche all’esterno, mentre la mascherina tipicamente smart è leggermente più ampia e la struttura forata della griglia riprende un motivo a nido d’ape, che si dissolve verso l’esterno. Il logo smart opaco e posto al centro della griglia è stato ingrandito e rivisitato mostrandosi ora tridimensionale e arrotondato. Nuovi anche i proiettori anteriori romboidali leggermente smussati in alto così come le caratteristiche luci diurne dalla forma ad U. Una novità stilistica è rappresentata dalla linea delle spalle marcata che opera una divisione ottica tra il corpo della vettura e la sua parte superiore. Confermato, invece, il portellone posteriore sdoppiato che agevola le operazioni di carico. Grazie alle nuove tonalità per gli esterni e circa 40 combinazioni tra bodypanel e cellula Tridion, la gioia di vivere tipica di smart si rafforza ulteriormente con i nuovi colori della nuova smart fortwo: moon white (opaco), lava orange (metallizzato) e hazel brown (metallizzato), da abbinare a contrasto con le nuove colorazioni della cellula tridion cool silver (metallizzato) e lava orange (metallizzato). Negli interni spicca il volante a tre razze, la plancia portastrumenti e il pannello centrale delle porte rivestiti in tessuto. La strumentazione e la relativa segmentazione a semicerchio per la velocità e gli indicatori riprende la prima generazione di fortwo del 1998, ma li reinterpreta con un look nuovo.

Nuova smart fortwo, versioni per tutti i gusti

Tre le motorizzazioni disponibili per la nuova smart fortwo: i tre cilindri da 999cc in grado di erogare rispettivamente 61, 71 e 90 CV, con quest’ultima dotata di turbocompressore. La versione intermedia, la più venduta in Italia, raggiunge la velocità di 151 km/h e promette un’accelerazione da 0 a 100 km/h in circa 15 secondi per soli 4.1 litri/100 km di consumi dichiarati nel ciclo combinato. La gamma si amplia rispetto al passato e si articola in 5 allestimenti, dalla youngster (che di serie propone cerchi in lega, climatizzatore automatico, cinque airbag, ESP, Crosswind, Hill Start e speed limit assist) alla prime, la più sofisticata che eredita la tecnologia Mercedes-Benz in termini di sicurezza e comfort. In mezzo le versioni sport edition #1, passion (glamour e dedicata al pubblico femminile) e Proxy (una Sport Edition #1 con interni in eco-pelle, lane keeping assist e cerchi da 16″ con finitura bicolore). Il listino della nuova smart fortwo è invece di 11.990 euro mentre i prezzi della versione col cambio automatico twinamic, che arriverà alla fine del primo semestre anche su fortwo 90 turbo, partono da 13.780 euro, 1.030 euro in più rispetto al cambio manuale.