Tra pochi giorni, la nuova Renault Twingo sarà nelle concessionarie italiane. Un debutto, quello della rivoluzionaria city car, che si annuncia probabilmente più dirompente della prima generazione (conosciuta con la sigla X-06) nel lontano 1993. Ventuno anni fa, infatti, la rivoluzione veniva rappresentata dalla forma della carrozzeria che sanciva l’arrivo prima monovolume nel segmento A-B e una non convenzionalità espressa da colori, design e dettagli come i pulsanti in tinta contrastante sulla plancia o il sedile posteriore scorrevole.

Questa volta, invece, la piccola francese rompe invece gli schemi dal punto di vista dell’architettura presentandosi con motore e trazione posteriore andando ‘controcorrente’ rispetto alle numerose ‘piccole’ che presidiano il segmento A-B nella fascia premium. Il nuovo layout offre, infatti, vantaggi in termini di versatilità e della possibilità di carico (QUI TUTTI I DETTAGLI). Senza motore, il muso si accorcia (più corta rispetto a Twingo 2 di 10 cm) e insieme alla posizione di seduta rialzata, offre una visibilità unica con un angolo di visione verticale anteriore di 12,1°. L’architettura posteriore regala inoltre un raggio di sterzata è contenuto in soli 4,3 metri (un metro in meno della migliore rivale) che rende facile le manovre di parcheggio.

Il design di carattere presenta esternamente spalle ben marcate ed inclinazione del lunotto che richiamano la R5 Turbo e un frontale espressivo, indicatori di direzione e luci diurne tonde a LED che ricordano la Twingo 1. Disponibili sette tinte vivaci (Blue Shopping, Blue Pacific, Bianco Dreams, Giallo Race, Nero Etoilé, Marrone Wengé e Rosso Passion) e molteplici possibilità di personalizzazione esterna, grazie agli “Esterni Color” (profili calandra, inserti modanature laterali, specchietti retrovisori) disponibili nei colori Blue, Red e White e agli stripping laterali. La personalizzazione si esprime anche nell’abitacolo con tre colori a scelta per le sellerie ed il bracciolo integrato nelle portiere (Blue, Grey o Red), due motivi per i profili della plancia, a seconda delle versioni (“palla da golf” o “liscio verniciato” di serie nel colore White) e tre colori per gli “interni color” (Black, Blue e Red per i profili della plancia, degli aeratori e degli inserti al volante).

I due motori a benzina Euro 6 sono entrambi a 3 cilindri e raffreddati a liquido con radiatore anteriore: un ‘mille’ aspirato SCe da 70 Cv e un ‘novecento’ turbo TCe da 90 Cv, entrambi abbinati ad un cambio a 5 marce. Bassi i consumi e dalle emissioni di CO2 con valori dichiarati di soli 4,2 l/100 km e 95 g/km con il 70 Cv. Non manca la connettività (con il sistema R & GO di serie dal secondo livello di equipaggiamento, Live) e gli equipaggiamenti per la sicurezza: di serie ABS, ESP, TPMS (Controllo Pressione Pneumatici), Hill Start Assist (Assistenza alla partenza) e Visio System Allarme per superamento involontario della corsia. Dopo la presentazione alla stampa avvenuta a Nantes, la Nuova Twingo verrà lanciata in Italia il 20 e 21 settembre, giorni in cui i concessionari Renault offrono il “Porte aperte” (qui i prezzi).

LEGGI ANCHE

Nuova Renault Twingo 2014 prezzi: la versione Wave a meno di 10000 euro

Mostra del Cinema di Venezia 2014: la campagna pubblicitaria per la Nuova Twingo

Vendite Renault Italia: Chrétien “La ricetta per il boom? Il taglio del superfluo”

Opel Adam Rocks: test superato all’esame di laboratorio di acustica

Mostra Cinema Venezia 2014: Renault main sponsor, anche Twingo nella flotta

Nuova Twingo: concluso il tour europeo della city car francese

Nuova Twingo OpenAir: la versione cabrio prenotabile online

Nuova Renault Twingo: parte dalla città eterna il tour alla scoperta dell’Europa

Nuova Renault Twingo 2014: il DNA francese si svela in anteprima al Fuorisalone

Nuova Renault Twingo: si presenta con motore posteriore al Salone di Ginevra

Nuova Renault Twingo 2014: reinventata la nuova city car, ecco le foto!

Renault Twingo 20 anni: il compleanno del piccolo fenomeno della casa francese