La Range Rover Sport si aggiorna al model year 2018 portando con sé una corposa di lista di novità estetiche e di contenuto, con l’interessante debutto della versione ibrida P400e.

La Range Rover Sport P400e è la prima vettura ibrida plug-in della casa inglese e vanta un sistema propulsivo composto da un motore a benzina Ingenium di 2 litri capace di erogare fino a 300 cavalli e da un’unità elettrica da 85 kW, ovvero 116 cavalli. La potenza complessiva arriva a 400 cavalli, mentre la coppia raggiunge i 640 Nm.

Le prestazioni dichiarate da Land Rover si attestano sui 220 chilometri orari di velocità massima e su uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, per consumi di 2,8 litri ogni 100 chilometri ed emissioni di CO2 pari a 64g/km secondo il ciclo NEDC. L’autonomia, in modalità completamente elettrica, assicurata dalla batteria agli ioni di litio da 13,1 kWh è invece di 51 chilometri.

Accanto alla variante ibrida plug-in debutta inoltre la rinnovata Range Rover Sport SVR, versione ad alte prestazioni che vede salire la potenza a 575 cavalli assicurando un piacere di guida di tutto rispetto. Per il resto della gamma si segnalano invece l’introduzione di fari anteriori con tecnologie Matrix Pixel LED, paraurti rivisti, calandra modificata e cerchi in lega di disegno inedito.

Debutta infine sul modello il sistema multimediale Touch Pro Duo già visto sulla Velar che si avvale di due schermi capacitivi da 10 pollici per far interagire conducente e passeggeri con il software di bordo.