Siamo nella regione dell’Alsazia in Francia. Test drive della Nuova Peugeot 308 che parte dall’aeroporto di Mulhouse l’unico al mondo a servire tre differenti nazioni, Svizzera (Basilea), Germania (Friburgo) e Mulhouse (Francia). Temperatura quasi estiva e flotta delle 308 che attende la stampa italiana.

La mia prova parte con la Peugeot 308 color blu inchiostro con motorizzazione 1,6e-HDI da 115CV allestimento Allure Pack.

Premessa di dovere. In Italia la commercializzazione partirà da metà ottobre nella versione cinque porte e prevederà quattro allestimenti.

Cliccando qui trovate tutte le caratteristiche tecniche con motorizzazioni e prezzi.

Il primo livello Access offre ABS, ESP, REF (ripartitore elettronico di frenata), AFU (aiuto alla frenata d’emergenza); fari diurni a led; airbag anteriori, laterali a tendina; indicatore di perdita di pressione degli pneumatici; cassetto portaoggetti refrigerato; climatizzatore manuale; regolatore e limitatore di velocità; retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente; volante regolabile in altezza e profondità; sedili guida regolabile; computer di bordo con schermo Led a contrasto bianco.

Il secondo livello di allestimento di Nuova 308 è Active che prevede altri equipaggiamenti oltre a quelli proposti da Access, tra cui: alzacristalli posteriori elettrici; climatizzatore automatico bi-zona; Hill Assist (facilità le partenze in salita); regolatore e limitatore di velocità programmabile; rivelatore d’ostacoli posteriore; regolatore lombare sul sedile del conducente; sedile del passeggero regolabile in altezza; touchscreen da 9,7” (nella foto); cerchi in lega da 16”.

Nuova Peugeot 308 navigatore touchscreen 9,7"

Il livello successivo (Business) aggiunge: appoggiagomiti centrale posteriore con passaggio sci; retrovisori esterni ripiegabili elettricamente; touchscreen da 9,7” con navigazione assistita e Peugeot Connect.

L’allestimento top è Allure, che integra il livello Active con rivelatore di ostacoli anteriore; freno di stazionamento elettrico; regolazione lombare per il sedile del passeggero; sedili anteriori sportivi (rinforzi laterali e seduta allungabile); proiettori full led con DRL integrati; fendinebbia; cerchi in lega da 17”.

Prima tappa da raggiungere su percorso urbano è la città Sochaux la casa madre di produzione di Peugeot 308. Chiavi in tasca e sistema di accesso a mani libere. Accensione start/stop e subito aria condizionata a palla. Climatizzazione a bi-zona con sistema automatico… a discrezione manuale.

Si fa apprezzare subito il maneggevole volante già fiore all’occhiello della Peugeot 208 bello e di una presa e manovrabilità impressionante. Comandi per l’utilizzo della radio e in basso al devio frecce (un po’ nascosto ma una volta scoperto molto comodo) il controllo del drive assistance security (nella foto) con cui si può inserire il limitatore di velocità (si sceglie la velocità massima di crociera anche in base ai limiti previsti sulla strada di percorrenza) con possibilità di inserirlo in modalità “pausa” e con cui si attiva anche il controllo di distanza dal veicolo che ci precede molto utile per verificare la distanza di sicurezza da mantenere in base alla velocità percorsa dall’auto.

Nuova Peugeot 308 dettaglio tachimetro

Faccio notare subito che per avere una visibilità ottimale del quadro strumenti  (particolarità il contagiri che sale in senso antiorario) il sedile va tenuto piuttosto in alto. All’interno dell’abitacolo il mix è di eleganza e sportività. Dettagli curati ottimi i tessuti, un auto decisamente pensata per un pubblico adulto che ha particolare cura dell’immagine e che vuole sentirsi a proprio agio mentre guida senza colori troppo sgargianti e con tutti i comandi per la guida di una semplicità estrema. Dopo 10 minuti si ha già la sensazione di essere padroni del mezzo. Il settaggio del navigatore è molto intuitivo e anche il controllo dell’aria condizionata risulta di facile utilizzo. L’impianto audio è ben attrezzato e anche il vocale del navigatore è chiaro e conduce in maniera perfetta  alla meta dando indicazioni precise.

Il motore del 1.6 HDI 115CV spinge bene (sistema eco presente) e anche in quinta marcia a bassi giri la coppia è davvero ottima. La sesta è un optional da autostrada e da riposo per passo e risparmio carburante. Consumi che anche se non ho calcolato ho verificato essere decisamente ridotti. La stabilità dell’auto anche a velocità sostenute è un dato di fatto e nelle curve più impegnative la manovrabilità e la tenuta di strana è inopinabile. Una volta inserito il limitatore di velocità l’andatura sulla 308 versione diesel è un po’ fastidioso. Da una sensazione netta di blocco come se l’auto fosse “frenata”. Cosa che sulla versione benzina ho notato meno. Il blocco è molto più naturale e graduale. Ma essendo un limitatore ci sta.

Nuova Peugeot 308 foto interni

Raggiunta Sochaux cambio auto e via con la 308 1.6 THP 155CV color rosso rubino. Si parte su un percorso di montagna ed è uno spasso maneggiare il volante della 308 che consente sterzate veloci e un recupero volante senza intoppi. Nelle varianti si fanno davvero i numeri e sulle curve a gomito è uno spasso.  La versione benzina rende l’idea di un auto concepita nel chiaro stile Peugeot. Comfort efficienza ma anche sprint e voglia di graffiare l’asfalto sebbene il 1.6 THP non sia un motore per smanettoni.

Nei tratti più impegnativi la seconda è molto corta e la terza e la quarta marcia spingono a 5.000 giri con una coppia molto soddisfacente. Controllo sulla frenata preciso e sensibile al punto giusto. La guida non risulta mai nevrotica. Arrivo a Ribeauville e notte di risposo dopo il viaggio nel pacifico altopiano alsaziano.

Nuova Peugeot 308 prezzi, foto, motorizzazioni

Si riparte alla mattina da Ribeauville alla volta di Mulhouse per il rientro in aeroporto. Questa volta guido una Peugeot 308 1.6 THP ma da 125CV con allestimento Active. Accensione a chiave, non è previsto la start/stop. Non c’è il tettuccio panoramico come nelle precedenti versioni. Procedo per un tratto di autostrada di circa 40Km e spingo l’auto in 6 marcia anche a velocità sostenute per verificarne potenzialità e stabilità che risultano ottimali. Anche viaggiando a 170Km/h e oltre l’auto viaggia sui binari di un treno. Rispetto al 155CV c’è meno coppia ma il motore è piacevole e offre prestazioni adeguate. Provo anche il controllo sull’allarme rischio collisione. Entra in stato di alert a 30 metri dall’auto che ci precede. Le frenata automatica di emergenza in strada preferisco non provarla. Il rischio di collisione è alto anche perché se si attiva vuol dire essere praticamente in scia all’auto che ci precede con una distanza davvero minima (circa 10 metri). Rientro in aeroporto, consegna auto, e poca voglia di lasciarla.

Nuova Peugeot 308 1.6 THP 125CV

Altra cosa che purtroppo per problematiche di connessione in Francia non ho potuto utilizzare e che secondo me è un servizio molto interessante è l’applicazione che consente di recuperare sul proprio smartphone alcune informazioni provenienti dal veicolo come localizzazione, chilometraggio, consumi e accensione spie. Sarà sviluppato entro la primavera 2014 ma esiste già una versione beta. Qui un ampia gallery con le foto di Peugeot 308 in Alsazia.