La nuova MINI Cooper MY 2014 punta a confermarsi icona di stile e d’originalità scommettendo ancora una volta su un design a forte carica emotiva e sulla massima espressione della personalizzazion. La compatta premium punta a un’ulteriore ottimizzazione del rapporto tra divertimento di guida e consumo di carburante e lo fa con uno sviluppo evolutivo del design mantenendo i caratteristici stilemi, come la calandra del radiatore esagonale, i gruppi ottici disegnati ex novo e le luci posteriori con grossa cornice cromata. Cinque le nuove vernici esterne con tetto in colore di contrasto disponibile a richiesta senza sovrapprezzo.

La piccola inglese vede ampliare, seppur in modo assai contenuto, le proprie dimensioni in tutti i lati migliorando l’abitabilità interna. Rispetto al modello precedente, aumenta la lunghezza della vettura di 98 millimetri, la larghezza di 44 millimetri e l’altezza di 7 millimetri. Il maggiore passo (+28 mm) e la carreggiata allargata (anteriore +42 mm, posteriore +34 mm) consentono un maggiore lo spazio per le spalle, per le gambe e il comfort di accesso soprattutto per i passeggeri sui sedili posteriori. Più che quadruplicato il volume del bagagliaio, che passa da 51 litri a 211 litri.

La quattro posti britannica presenta una nuova generazione di motorizzazioni con tecnologia MINI TwinPower Turbo. Al momento del lancio saranno disponibili tre varianti di modello: Cooper con motore a benzina tre cilindri da 136 CV, Cooper S con motore a benzina quattro cilindri da 192 CV e Cooper D con motore diesel tre cilindri 116 CV. La gamma vede anche due motori per la MINI One D (95 CV) e per la MINI One (benzina a 102 CV). La MINI Cooper equipaggiata con cambio automatico vede un’accelerazione da 0 a 100 km/h migliorata di 2,6 secondi e un consumo di carburante abbattuto del 27 percento;
con i più bassi valori di consumo di carburante (per la MINI Cooper D) e CO2: 3,5 litri/100 km e circa 90 g/km.

Grazie ad ampi interventi di ottimizzazione della tecnica di assetto, accompagnati dalla riduzione del peso e dall’incremento della rigidità, si annuncia aumentata l’intensità del tipico go-kart feeling MINI. Ottimizzati l’architettura della scocca a peso e la protezione anticrash mentre si presenta nettamente ampliata l’offerta di innovativi sistemi di assistenza del guidatore: MINI Head-Up-Display, Park Assistant, telecamera di retromarcia e Driving Assistant inclusa la regolazione attiva della velocità su base di telecamera nonché regolazione attiva della velocità, avvertimento di rischio di tamponamento e d’investimento di pedoni con funzione decelerante, High Beam Assistant e riconoscimento della segnaletica stradale.

Il concetto di visualizzazione e di comando, con una strumentazione combinata montata sul piantone dello sterzo, si coniuga con una maggiore integrazione nella vettura attraverso lo smartphone. Nel programma di In-Car-Infotainment di MINI Connected approdano funzioni nuove quali l’Emergency Call e il MINI Teleservices utilizzabili attraverso la carta SIM integrata fissa nella vettura.

LEGGI ANCHE

Salone di Ginevra 2014: le info utili sulla manifestazione

Si svela la nuova Citroen C4 Cactus

Mercedes punta sulla Classe S coupè

Infiniti Q50: tra le candidate per il World Car of the Year 2014

Ecco la nuova Audi TT