Dopo l’assenza nei test a Jerez (CLICCA QUI PER RIVIVERLI), la Lotus si è finalmente presentata in Bahrain svelando la nuovo monoposto con cui correrà il Mondiale 2014. L’esordio della nuova E22 è avvenuto questa mattina sul circuito di Sakhir. Primi giri per il confermatissimo Romain Grosjean mentre nei giorni successivi toccherà al nuovo arrivo Pastor Maldonado saggiare le potenzialità della nuovo monoposto che si caratterizza per il muso sdoppiato con la ‘zanna’ di destra più lunga rispetto a quella di sinistra rispetto al tradizionale disegno della ‘proboscide’ centrale. Nel retrotreno l’ala è ancorata con un unico supporto nei pressi dello scarico mentre i due sfoghi d’aria provenienti dalle pance ricordano un po’ quelli della McLaren.

Le ambizioni della scuderia di Enstone appaiono ridimensionate: dopo l’addio di Eric Boullier, potrebbe essere Martin Whitmarsh a rimpiazzare il francese. Quel che è certo è che per la scuderia di Enstone appare difficile ripetere l’exploit dello scorso anno nella classifica costruttori tanto più che Kimi Raikkonen è passato in Ferrari. Il budget resta poi la principale incognita nonostante Maldonado abbia portato PDVSA e il recente arrivo di Saxo Bank.

LEGGI ANCHE

F1 2014 in tv: tutti gli orari di partenza dei 19 Gran Premi

F1 stagione 2014: Ecclestone premia gli spioni “Vedremo chi avrà voglia di barare”

F1 2014 RAI: la tv di Stato prenota il gran finale, ecco i GP in dirett

Schumacher e l’indegno sciacallaggio della rete

Audience F1 2013: calano gli ascolti, Ecclestone ‘ringrazia’ Vettel