Abbiamo avuto il piacere di provare la Hyundai Santa Fe durante il nostro viaggio verso l’IT Forum 2014 di Rimini. Il SUV della casa coreana a nostra disposizione era una 2.2 CRDi Style 4WD Automatica in versione Style, ossia full optional. A prima vista colpisce per la sua linea filante e grintosa: oltre alla mascherina cromata che conferisce aggressività al frontale, spicca la fascia paracolpi in plastica nera che incornicia i passaruota. Una volta saliti a bordo gli interni si mostrano accoglienti, spaziosi e ben rifiniti.

Il cruscotto è ben leggibile al pari della consolle dotata di schermo a colori di 7 pollici del navigatore satellitare. Oltre al GPS, di serie sono anche l’hi-fi con 9 altoparlanti e le prese Aux/Usb. Da segnalare, la presenza del Flex Steer, il sistema che permette di alleggerire lo sterzo (scegliendo fra Comfort, Normal e Sport) tramite un bottone. Il ricco allestimento Style prevede sedili riscaldabili in pelle con registrazioni elettriche (supporto lombare incluso) che trattengono il corpo nelle curve. Lo spazio per passeggeri è ottimo e il bagagliaio, a 78 cm dal suolo, si rivela di facile accesso con una capacità elevata che passa da 534 litri fino ai 1680 a schienale reclinato.

Su strada le quasi due tonnellate di peso e i 469 cm di lunghezza non si avvertono granchè, fatta eccezione per i passaggi più stretti. Il propulsore a gasolio da 197 cavalli ha una spinta generosa resa sin dai regimi più bassi, resa ancor più comfortevole dal cambio automatico. Certo quando si decide di salire di giri non mostra certamente comportamenti da purosangue, nemmeno passando in modalità sequenziale. In compenso la trazione 4×4 è efficiente e provvista di blocco del differenziale centrale per aumentare la versatilità della vettura sui terreni più accidentati. Lo sterzo è preciso e la frenata appare potente (fin troppo se si schiaccia di colpo il pedale) e modulabile. Le sospensioni si sono mostrare piuttosto efficaci anche su buche, dossi e il temuto pavé. Nessun problema di tenuta di strada: con una guida al limite la vettura risente di un leggero progressivo sottosterzo su cui lavora bene l’Esp.

Alla buona visuale frontale e laterale offerta dalla Santa Fe non corrisponde quella posteriore: dal lunotto, infatti, si vede poco, meglio affidarsi ai sensori di distanza e alla telecamera posteriore, utilissima in caso di parcheggio. I consumi in città si attestano sui 10 km/l (14,7 km il dato della casa nel misto) considerando anche il traffico che ci ha accolto. Molto silenziosa in autostrada dove assorbe senza difficoltà le giunzioni dell’asfalto ed è particolarmente apprezzata dai passeggeri nel divano posteriore (suddiviso in due parti scorrevoli separatamente) che possono regolare l’inclinazione dello schienale.

L’equipaggiamento di sicurezza è davvero completo: tutte le versioni presentano ESP e DBC (sistema di controllo della velocità in discesa) sono di serie assistenza alla frenata, alla partenza in salita, gestione della stabilità e segnalazione per le frenate d’emergenza. Sette gli airbag (frontali, laterali anteriori, per la testa ai posti dietro e a riparo delle ginocchia del guidatore) a cui si sommano i poggiatesta anteriori anti-colpo di frusta. Elementi che contribuscono alle cinque stelle (punteggio massimo) dell’Euro NCAP che tiene conto anche del cofano attivo, un sistema che mitica le conseguenze sui pedoni in caso di investimento, e la capacità di protezione dei passeggeri (adulti e bambini
trasportati su seggiolini Isofix).

In sintesi una vettura piacevole esteticamente, affidabile e sicura con costi di gestioni contenuti, trattandosi di un SUV, a cui va aggiunta la garanzia Tripla 5 (cinque anni di copertura senza limiti di chilometraggi compresi controlli officina e il soccorso stradale). Seppur il prezzo di listino non sia particolarmente aggressivo (42.350,00 euro per la versione Style, 31.850,00 la Classic), la Santa Fe punta a fare una bella concorrenza alla famiglia dei SUV made in Germany.

LEGGI ANCHE

Hyundai Kakà: un’elegante Santa Fe per l’ambasciatore dei Mondiali

Hyundai Santa Fe, a partire da 27600 euro

Hyundai Santa Fe: prima in classifica nei test di sicurezza