La terza generazione della Hyundai i30 debutta sul mercato italiano forte di un’impostazione calibrata sui gusti del pubblico europeo. Per la segmento C coreana, attesa al porte aperte presso le concessionarie Hyundai nel fine settimana del 18 e 19 febbraio, la “missione” rimane la stessa del passato, ovvero porsi come alternativa di qualità ad un prezzo conveniente in un segmento in cui non manca certo un’agguerrita concorrenza.

In attesa della variante sportiva N e della coupé (quest’ultima in arrivo nel 2018), la gamma della nuova Hyundai i30 sarà arricchita nei prossimi mesi dalla versione station wagon che esordirà in anteprima al Salone di Ginevra 2017.

La berlina due volumi non lesina in ogni caso sulla cura costruttiva, ma pone l’accento anche sulla dotazione di sicurezza e sulla tecnologia. La progettazione presso il Centro Stile Hyundai di Russelsheim, infatti, si fa sentire non solo dal punto di vista puramente estetico, ma anche nella scelta dei materiali e degli abbinamenti cromatici all’interno dell’abitacolo. Le superfici morbide al tocco confermano le ambizioni del marchio sul fonte della qualità percepita, mentre il design esterno presenta linee pulite e superfici “snelle”, pur non regalando particolari guizzi di originalità.

Al lancio in Italia la nuova Hyundai i30 2017 offre l’allestimento speciale “Prime Edition”. Questa variante offre di serie una nutrita lista di accessori, compresi i fari Full Led e i cerchi in lega da 17 pollici, mentre il resto della gamma è composta da quattro allestimenti e altrettante motorizzazioni suddivise tra benzina e diesel. C’è inoltre la possibilità di avere il cambio manuale a sei rapporti o l’automatico a doppia frizione DCT a sette marce.

La dotazione di serie è buona fin dalla versione base rappresentata dalla Hyundai i30 Classic. Questa ha un prezzo di listino a partire da 18.900 euro in abbinamento al motore benzina 1.4 MPI, ma va detto che nelle prime fasi della commercializzazione si può accedere a una promozione che, in caso di permuta, consente di risparmiare fino a 3.700 euro (1.500 di permuta e 2.200 euro di sconto). In questo modo la soglia d’accesso alla nuova i30 si abbassa fino a 15.200 euro.

Oltre alla Classic, la composizione dell’offerta comprende le versioni Comfort, disponibile da 22.450 euro, Business, che parte da 23.050 euro, e Style, la variante più ricca per la quale sono necessari almeno 25.050 euro. Per tutte non mancano accessori per la sicurezza attiva e passiva come l’Autonomous Emergency Braking con Front Collision Warning System, il Blind Spot Detection, lo Smart Cruise Control, lo Speed Limit Information Function, il Rear Cross Traffic Alert, il Lane Keeping Assist System, l’High Beam Assist e il Driver Attention Alert, quest’ultimo al debutto assoluto sul modello.

Sul fronte multimediale si segnalano invece l’impianto infotelematico con schermo da 8 pollici touchscreen completo di supporto ad Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink, la ricarica wireless e la funzione di navigazione con servizi informativi in tempo reale gratuiti per sette anni.

Le motorizzazioni a benzina per la novità Hyundai partono dal 1.4 MPI da 100 cavalli e arrivano al nuovo 1.4 T-GDI da 140 cavalli con, in mezzo, il tre cilindri 1.0 T-GDI da 120 cavalli. L’offerta diesel è invece composta dal 1.6 CRDi disponibile in diversi livelli di potenza da 95, 110 e 136 cavalli.