Škoda sfoggia la sua gamma di modelli a trazione integrale anche nel 2014, lanciandosi alla conquista del mercato dei 4×4. Dopo il re-styling dello scorso anno si presenta con tecnologia di ultima generazione che garantisce prestazioni e sicurezza in tutte le circostanze di guida. La gamma 4×4 Škoda è composta di 5 modelli: Octavia Wagon, Superb e Superb Wagon, Yeti e Yeti Outdoor. Nella seconda metà del 2014, la gamma a trazione integrale si arricchirà della nuova Octavia Scout. Il modello a trazione integrale più venduto è la Octavia (219.900 veicoli venduti dal 1999 fino ad aprile 2014), seguita dalla Yeti (144.400 veicoli dal 2009 ad aprile 2014) e la Superb (46.500 veicoli dal 2008 ad aprile 2014). Una delle chiavi del successo di gamma a livello tecnologico è sicuramente la frizione Haldex, un sistema che consente la distribuzione “intelligente” della coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore studiato per garantire stabilità e sicurezza: la potenza viene trasmessa alle ruote posteriori quando è richiesta maggiore forza di trazione o per eliminare un’eventuale perdita di aderenza della vettura.

La terza generazione della Octavia, lanciata nel 2013, combina in maniera ottimale la tecnologia di ultima generazione, con motori potenti e una struttura innovativa. La Octavia Wagon 4×4 è disponibile con due motori Diesel (1.6 TDI 105 CV/77 kW; 2.0 TDI 150 CV/110 kW) e un motore benzina (1.8 TSI 180 CV/132 kW). Grazie alle innovazioni apportate e la tecnologia Green tec (sistema di Start/Stop e recupero dell’energia in frenata), il consumo di carburante è stato ridotto in media del 14% rispetto alla generazione precedente. Oltre a motorizzazioni importanti, la versione 4×4 offre tutte le qualità che hanno reso unica la Octavia: spazio interno migliore della categoria (lunghezza interna di 1.783 mm; spazio per le ginocchia di 73 mm), funzionalità e capacità di carico al top (fino a 1.740 litri), comfort e sicurezza a livelli elevati, consumi contenuti e struttura elegante e dinamica.

Dal 2008 è disponibile una versione a trazione integrale della Superb berlina e dal 2009 della Wagon, diventate la scelta di 46.500 Clienti nel mondo. Con il restyling del 2013, sono migliorate le dotazioni tecnologiche e i consumi. La Superb, berlina e Wagon, 4×4 è disponibile con due motori benzina (2.0 TDI da 140 CV e 2.0 TDI da 170 CV) e due motori Diesel (1.8 FSI da 160 CV e 3.6 FSI da 260 CV), tutti dotati di sistema Start/Stop e di recupero dell’energia in frenata. Grazie a queste motorizzazioni, Superb 4×4 e Superb Wagon 4×4 sono in grado di trainare fino a due tonnellate, circa l’11% in più rispetto alla versione a trazione anteriore. L’ammiraglia della Casa della Freccia Alata, anche con trazione integrale, conferma i valori fondamentali della Škoda: interni spaziosi (la capacità del bagagliaio è di 595 litri per la berlina e 633 litri per la Wagon, il top nella categoria, per arrivare fino a 1.700 litri o 1.865 litri), funzionalità (per la prima volta, la Superb offre l’Automatic Parking Assistant, che agevola le manovre di parcheggio), un elevato livello di comfort, massima sicurezza, ottimo rapporto qualità-prezzo.

Grazie al restyling, del 2013, il SUV compatto della Casa ceca è disponibile in due varianti, Yeti e Yeti Outdoor: una adatta alla città e l’altra progettata per l’avventura off-road. Entrambe sono disponibili anche con trazione integrale che permette una gestione ottimizzata del veicolo. La Yeti è dotata, già nella versione base, dei più moderni sistemi di sicurezza e antislittamento, come ESC (controllo elettronico della stabilità), ABS (sistema antibloccaggio), MSR (regolazione della coppia freno motore), dispositivo di assistenza alla frenata, ASR (antislittamento), EDS (bloccaggio elettronico del differenziale). La trazione integrale nella Yeti può essere combinato con una scelta totale di cinque motori: 1.8 TSI/ 152 CV (112 kW), 1.8 TSI/160 CV (118 kW), 2.0 TDI/110 CV (81 kW), 2.0 TDI/140 CV (103 kW) e 2,0 TDI/170 CV (125 kW). Quest’ultima motorizzazione è disponibile, per la prima volta, a trazione integrale in combinazione con il cambio automatico DSG a sei marce. La Yeti è la prima Škoda a poter essere dotata, a richiesta, dell’Optical Parking Assistant, una telecamera per visione posteriore atta ad agevolare le manovre di parcheggio.

LEGGI ANCHE

Skoda Fabia Drive e Skoda Yeti Easy: ecco le nuove versioni speciali

Nuova Skoda Yeti: ecco la nuova 4×4 con sistema “Simply Clever”

Skoda vendite 2013: quasi 1 milione di vetture consegnate, dicembre da record