Al Wrooom, per quanto riguarda la Ducati, tutta l’attenzione è su Valentino Rossi che in alcune recenti dichiarazioni ha detto che appenderà il casco al chiodo tra due o massimo tre anni. E la nuova moto?Molti fan e giornalisti si chiedono come sarà la prossima Ducati, se sarà in grado di portare Valentino sul podio o se gli consentirà di portare a casa il titolo iridato.

A parlare degli aspetti più propriamente motoristici è il Direttore Generale della Ducati Corse, Filippo Preziosi che spiega, a Madonna di Campiglio, che la moto che stanno perfezionando sarà più flessibile e adatta alle esigenze della squadra.

Sicuramente è importante il lavoro svolto sul telaio, perché ha permesso di risolvere un gran numero di problemi e rendere la moto più adatta al suo target. In questo modo, spiega Preziosi, a Sepang la nuova Ducati si potrà adattare e sarà possibile fare un maggior numero di modifiche per migliorarne la competitività.

Secondo Preziosi, con la prossima moto, è possibile ottenere un buon risultato e se anche si rispettano le capacità degli avversari, certo i piloti Ducati non saranno da meno. I test fatti a Valencia sono stati molto utili per modificare la filosofia del design.

Adesso non resta che attenere il test in pista a Sepang.