La Nuova DS3, dinamica e seducente, ancora una volta si distingue per il suo stile inimitabile e la sua grintosa personalità, coniugando l’innovazione con il concetto di “bello”.

“La silhouette delle DS 3, compatta e dinamica, con i dettagli cromati, le rende un oggetto unico, espressivo e seducente. Questi tratti caratteristici sono arricchiti dalla linea posteriore con i fari 3D a LED, altamente ipnotici” commenta Thierry Metroz, Direttore del Design DS, che ci ha svelato, in un’intervista, tutte le novità del nuovo modello.

Qual è stata la tua fonte principale d’ispirazione e che tipo di messaggio volevi esprimere attraverso il design della nuova DS3?

“Per raccontare la fonte d’ispirazione della nuova DS3 parlerei innanzitutto del frontale, il frontale che è davvero il volto dell’auto, quello che la rende espressiva. Quindi l’ispirazione è nata dalla concept car Divine che abbiamo presentato al Salone di Parigi nel 2014, vero e proprio manifesto dello stile, del design del nostro marchio. Le concept car sono importanti per noi perché ci consentono di mostrare il futuro, le future generazioni di veicoli e tutte le concept car del brand DS annunciano sempre qualcosa , che poi entrerà in produzione. Quindi quando vediamo la parte anteriore della nuova DS3 vediamo che l’ispirazione è proprio nata da Divine. La concept car quindi in un certo senso ha alimentato il design del nuovo modello DS3.

Quello che volevo esprimere era un design unico, inimitabile che non si potesse copiato. Un design differente dagli altri brand, che avesse un’identità estremamente incisiva, forte. Immaginavo un’auto dalla grande personalità, dal carattere determinato. Volevo allo stesso tempo conservare l’aspetto simpatico, dinamico della vettura, però conferendogli un po’ più di ‘status symbol’.

Il messaggio che volevo trasmettere è stato quello di inserire il nuovo  modello nella grande famiglia DS, perché abbiamo lanciato la Nuova DS5, la Nuova DS4 e ora la DS3. Quindi l’obiettivo era quello di creare un’immagine coerente, in linea con le altre auto della maison.”

Quali sono le novità per quanto riguarda gli interni?

“Per quanto riguarda gli interni abbiamo fatto un lavoro importante sui colori e le materie, perché abbiamo proposto una nuova tinta per la fascia della plancia, nella tonalità del topazio. I sedili presentano nuovi tessuti e una confezione a braccialetto in pelle che è molto importante perché è stata realizzata con i migliori pellami disponibili sul mercato, selezionando davvero con il non plus ultra del settore. Questo per dare un’idea di esclusività a veicolo e del know-how a livello della confezione.”

Quali sono le caratteristiche che dello stile DS?

“C’è un termine che noi utilizziamo molto, e che io stesso uso spesso con il mio team quando lavoriamo sul design a nuovi progetti, che è Scultura. Per noi i prodotti DS sono oggetti scolpiti, come opere d’arte, fatte di superfici molto sensuali e voluttuose. Semplici ma scolpiti, molto lavorati. Quindi nella realizzazione di un modello DS si lavora anche con scultori di argilla sintetica ad esempio, persone che fanno questo lavoro quotidianamente e che modellano a mano questa sensualità, questa voluttà che c’è poi in tutte le auto marchiate DS. Oltre all’elemento scultoreo, molto importanti sono gli elementi grafici, incisivi, come la ‘pinna di squalo’ presente sul parafango anteriore (oppure come la sciabola nella DS5). Queste caratteristiche grafiche sono sicuramente la firma di DS, un altro tratto distintivo che identificano la sagoma, la silhouette del modello.”

ds3 design