Presentazione a sorpresa a Parigi, sotto la Piramide del Louvre, per la nuova DS 3 che farà il suo debutto ufficiale al prossimo Salone di Ginevra. La francese chic sarà disponibile in tre versioni (Berlina, Cabrio e Performance) con innovazioni nel design (nuovo frontale e nuove proposte di personalizzazione) e sempre più funzioni in tema di connettività e assistenza alla guida.

Il frontale DS (DS Wings) vede una calandra verticale dalla forma esagonale che mostra il logo DS. Il profilo cromato, che ne enfatizza l’eleganza, si allunga verso i proiettori e verso i fendinebbia a LED attraverso due ali cromate. I team di design DS hanno conservato le sue caratteristiche uniche ma non mancano le infinite personalizzazioni possibili (secondo DS più di 3 milioni se si considerano tutti gli elementi di personalizzazione tetto, carrozzeria, calotte dei retrovisori, cerchi, plancia, pomello della leva del cambio, rivestimenti interni e le diverse motorizzazioni) con ben 78 combinazioni solo di tinte carrozzeria/tetto.

I fari, già disponibili da luglio 2014, associano come sulla nuova DS 4 e nuova DS 5 la tecnologia LED (con 3 moduli da 3 W ognuno, lavorati come pietre preziose) e la tecnologia allo Xeno (un modulo da 25 W) agli indicatori di direzione a LED a scorrimento. Le Nuove DS 3 propongono la funzione Mirror Screen, costituita da Apple CarPlay e MirrorLink per i telefoni Android su schermo Touch Pad 7″ a colori di ultima generazione con 20 pulsanti in meno sulla plancia. Tra i sistemi di assistenza alla guida sono presenti l’Active City Brake e l’assistenza anteriore e posteriore al parcheggio oltre alla telecamera di retromarcia.

Tre le novità principali: cambio automatico di ultima generazione EAT6 (lanciato 7 mesi fa), introduzione del 3 cilindri PureTech 130 S&S e nuovo motore 1.6 THP S&S potente e con coppia generosa per DS 3 Performance per la più sportiva della gamma. Otto, complessivamente, le motorizzazioni (tre motori benzina 3 cilindri PureTech, due motori benzina 4 cilindri THP, e tre motori Diesel 4 cilindri BlueHDi) dotati della tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction), tre cambi (cambio manuale 5 o 6 rapporti, cambio pilotato o automatico) ed emissioni di CO2 a partire da 79 g/km (su BlueHDi 100) fino a 129 g/km. La versione Cabrio presenta un tetto che si può aprire e chiudere fino a 120 km/h con un telo composto da un multistrato in materiale composito (e uno strato interno acrilico per l’isolamento acustico) mentre il bagagliaio passa da 285 litri ai 245 litri.

Nuova DS 3 sarà disponibile anche in una versione Performance con differenziale a scorrimento limitato Thorsen e motore THP da 208 CV e 300 Nm di coppia. L’assetto è ribassato di 15 mm, le carreggiate anteriori e posteriori allargate, i dischi dei freni anteriori di 323 mm con pinze specifiche (249 mm i freni posteriori). Non mancheranno i cerchi diamantati neri e l’impianto di scarico con doppio terminale, mentre nell’abitacolo ci saranno interni sportivi con sedili avvolgenti in pelle e Alcantara, quadro strumenti specifico e plancia con il logo specifico. Dal lancio di DS 3 nel 2010, 390.000 clienti hanno scelto la vettura francese. Il lancio ufficiale avverrà al Salone di Ginevra 2016.