La nuova BMWi3 avrà un’autonomia di 300 km. Lo comunica la casa bavarese che amplia la gamma di veicoli elettrici compatti BMW i3 e, a partire dall’estate, offrirà una versione aggiuntiva con una capacità della batteria sensibilmente maggiorata.

Grazie ad una maggiore densità energetica delle celle agli ioni di litio, la nuova BMW i3 (94 Ah) raggiunge una capacità di 33 chilowattora (kWh) con una batteria di pari ingombro. Ne consegue un incremento di oltre il 50% dell’autonomia nel ciclo normale (NEDC): dai 190 chilometri raggiunti attualmente si arriverà a 300. Anche con condizioni meteorologiche avverse e un utilizzo intenso del climatizzatore o del riscaldamento, BMW annuncia che sarà possibile raggiungere con una carica della batteria almeno i 200 chilometri.

Le prestazioni del motore elettrico ibrido sincrono da 170 CV rimangono pressoché invariate con la nuova BMW i3 che accelera da zero a 100 km/h in 7,3 secondi con un consumo stimato di 12,6 kWh/100km (NEDC). La BMW i3 con batteria da 60 Ah proposta da oltre due anni resta in catalogo e per entrambe le versioni di batterie sarà inoltre proposta anche in futuro una variante di modello con range extender, cioè il motore bicilindrico a benzina (di origine motociclistica). Il propulsore a scoppio costante lo stato di carica della batteria durante la guida e assicura un’autonomia supplementare di 150 chilometri.

La gamma di modelli dell’auto elettrica tedesca si allarga dunque a quattro versioni. Sulla nuova BMWi3 i clienti possono far installare sul proprio veicolo dotato di batteria della prima generazione il nuovo pacco batterie semplicemente sostituendola alla vecchia. Prezzi ancora da comunicare ma è probabile che il ritocco del listino si aggiri intorno ai 1.500 euro.