La si aspettava da un bel po’ di tempo e finalmente a quasi un anno dal debutto della 5 porte ecco arrivare la BMW Serie 1 3 porte. La differenza principale, manco a dirlo, risiede nel numero di sportelli per accedere all’abitacolo, che nella nuova arrivata sono 2, più lunghi (per facilitare l’ingresso al divanetto posteriore) e la mancanza di cornice dei vetri. Tale scelta stilistica permette di avere una vetratura laterale praticamente continua e quindi anche un abitacolo più liminoso. Per il resto la BMW Serie 1 3 porte è uguale alla sorella 5 porte sia all’anteriore sia al posteriore. Per quanto riguarda invece le differenze con la generazione precedente la lunghezza cresce di 85 mm, il passo di 30 mentre l’altezza rimane uguale.

L’interno è lo stesso della 5 porte e il bagagliaio offre una capienza che va da 360 a 1.200 litri, a seconda della configurazione del divanetto posteriore. Uguali anche gli allestimenti disponibili: base, Sport Line, Urban Line ed M Sport. Anche per quanto riguarda gli optional la BMW Serie 1 3 porte si allinea alla sorella con 2 porte in più; si possono infatti avere BMW ConnectedDrive, High Beam Assistant, Adaptive Light Control, telecamera di retromarcia, Lane Departure Warning, Park Assistant, Active Cruise Control e Speed Limit Info.

Ci sono invece novità per quanto riguarda i motori, con new entry in basso e in alto. La prima novità è rappresentata dal 4 cilindri di 1,6 litri e 102 CV della BMW 114i, in grado di percorrere 100 km con 5,5 litri. L’altra novità si trova invece in alto ed è rappresentata dal 6 cilindri di 3 litri da 320 CV e 450 Nm di coppia M Performance TwinPower Turbo della M135i. La velocità massima è di 250 km/h e lo 0-100 avviene in 5,1 secondi. Per tutte naturalmente ci sarà la possibilità di avere la trasmissione automatica 8 rapporti al posto della classica manuale 6 marce. . L’altra grande novità arriverà a novembre e sarà rappresentata dalle prime versioni xDrive (a trazione integrale), riservata alla BMW M135i xDrive e alla BMW 120d xDrive.