La nuova Audi A1 è destinata a rappresentare una vera rivoluzione per il mercato andando a migliorare la qualità della vita a bordo nell’ambito delle city car.

Lo sostiene il magazine britannico Auto Express che ha ricostruito il probabile aspetto definitivo della nuova Audi A1. Basata sull’inedita piattaforma A0, un’evoluzione dalle dimensioni più contenute della collaudata piattaforma MQB del Gruppo Volkswagen, la nuova Audi A1 punterà a un’abitabilità interna di livello con ridotti ingombri per la meccanica e un passo di 2560 mm (+90 mm rispetto all’attuale) che significherà in maggiore comfort per i passeggeri, soprattutto quelli sui sedili posteriori. Anche il bagagliaio si annuncia più ampio, fino a 300 litri con i sedili in posizione rispetto agli attuali 270. La piattaforma A0 sarà utilizzate per tutte le city car dell’azienda di Wolfsburg, Volkswagen, Seat e Skoda.

Resta più incerta la decisione sulla gamma motori, che potrebbe annoverare un rinnovato 3 cilindri turbo 1.0 con circa 100 cv insieme a due propulsori inediti: un 1.5 ad alta efficienza che verrebbe utilizzato anche dalla Audi A3), sia benzina che diesel, con potenze comprese tra 90 e 160 CV. Da considerare anche il probabile lancio di una nuova S1 e una variante e-tron con architettura ibrida plug-in. A livello di infotainment probabile la scelta del cockpit virtuale Audi con display da 12.3 pollici e una versione aggiornata del sistema di infotainment MMI con Apple CarPlay e Android Auto e un hotspot WiFi.

La nuova Audi A1 arriverà nelle concessionarie nel 2018 e secondo Auto Express le altre case costruttrici – Mini e DS in testa – dovranno sudare per tenere testa alla piccola dei quattro anelli.