Dopo mesi di attesa, nuova Alfa Giulia è stata finalmente presentata alla stampa internazionale l’intera gamma del modello Alfa Romeo più atteso dell’anno. Presso il Centro Sperimentale di Balocco, sono state lanciate tutte le versioni della Giulia, già svelata lo scorso anno al Museo Storico Alfa Romeo di Arese con il lancio della versione Quadrifoglio.

Dal punto di vista dello stile, la nuova Giulia è espressione di un design distintamente italiano che si sviluppa attraverso il senso delle proporzioni mentre gli interni sono concepiti per avvolgere il guidatore mettendolo al centro della scena. Fedele alla tradizione Alfa Romeo, la nuova Alfa Giulia offre inedite soluzioni tecniche tra cui l’Integrated Brake System (IBS), che riduce sensibilmente lo spazio di frenata – da 100 km/h a 0 in 38,5 m per Giulia e in 32 m per la Quadrifoglio – e le sospensioni attive mentre

La berlina adotta la trazione posteriore con un’ottimale distribuzione dei pesi tra i due assi e sospensioni con tecnologia esclusiva AlfaLink. Per raggiungere il miglior rapporto peso/potenza – nel caso della versione Quadrifoglio è inferiore a 3 -, la nuova Alfa Giulia coniuga le prestazioni dei suoi motori con l’ampio impiego di materiali ultra-leggeri quali fibra di carbonio, alluminio, composito di alluminio e materiale plastico. La versione Quadrifoglio dispone, invece della tecnologia Torque Vectoring, per un’ideale ripartizione della coppia tra le due ruote sull’asse posteriore, e l’Alfa Active Aero Splitter che gestisce in modo attivo la deportanza a velocità sostenute.

In Italia la gamma della si declina in cinque allestimenti (Giulia, Super, Quadrifoglio e due allestimenti Business e Business Sport dedicati al mondo delle aziende) e cinque nuove motorizzazioni: 2.2 Diesel da 150 CV e da 180 CV abbinati a un cambio manuale a 6 rapporti oppure automatico a 8 rapporti e 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV abbinato al cambio manuale a 6 rapporti. L’allestimento di partenza della nuova Giulia prevede il Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, il sistema frenante Integrated Brake System (IBS), il Lane Departure Warning (LDW) e il cruise control. Completano la dotazione cerchi in lega da 16″, climatizzazione bi-zona, sistema Alfa DNA e sistema infotainment Connect con schermo da 6,5″.

Per le flotte e i professionisti sono stati concepiti due specifici allestimenti: Business e Business Sport. La prima offre cerchi in lega da 16″, Connect Nav 6,5″, sensori di parcheggio posteriori e specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente. La versione Business Sport aggiunge sedili in pelle e tessuto, volante sportivo in pelle, inserti in alluminio su plancia e tunnel centrale, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, telecamera posteriore con griglie dinamiche per l’ausilio al parcheggio, fari allo Xeno da 25W e pinze freno nere.

L’edizione speciale First Edition, sviluppata in occasione del lancio sull’allestimento Super, è declinata in due differenti configurazioni. La prima presenta cerchi in lega sportivi, fari Bi-Xeno e pinze freno colorate. La seconda offre sedili in pelle e sistema infotainment Alfa TM Connect 8,8″ RadioNAV. La nuova Alfa Giulia è già ordinabile presso gli showroom italiani, con con un prezzo a partire da 35.500 euro per la versione 2.2 Turbo MT6 150 CV con allestimento Giulia fino ai 44.500 euro della 2.2 Turbo AT8 180 CV con allestimento Business Sport. Per la Quadrifoglio da 510 CV il prezzo è di 79.000 euro (qui tutti i prezzi).