La prestigiosa North West 200, competizione di road racing in Irlanda del Nord, ha celebrato l’eroe locale Alastair Seeley che è salito sul gradino più alto del podio sia nella categoria Supersport che in Superbike. Nel celebre triangolo di 14 km tra Portstewart, Coleraine e Portrush, il pilota di Carrickfergus ha conquistato la scena fin dall’inizio della settimana dominando, nonostante le condizioni difficili, le prove nelle classi Superbike e Superstock con la sua Tyco BMW e con la Tyco TAS Suzuki in Supersport 600. Seeley ha messo a segno la sua prima vittoria della settimana in Supersport giovedì sera e stava lottando per il primato anche nella gara della Superstock, prima posticipata per una bandiera rossa e poi rinviata per il calar del sole.

Il programma di sabato è stato seriamente condizionato da pioggia e incidenti. La gara Superstock, dopo tre bandiere rosse, è stata rinviata mentre la Supersport ha regalato emozioni incredibili con un ultimo giro da cardiopalma. I piloti nordirlandesi Seeley, Lee Johnston e l’esordiente alla NW200 Glen Irwin si sono avvicendati in testa alla gara regalando spettacolo ai 100.000 spettatori presenti lungo il circuito. Alla fine Seeley e Irwin hanno regalato una doppietta a Metzeler.

La prima gara Superbike in programma ha visto Seeley conquistare l’holeshot prima che Ian Hutchinson riuscisse a prendersi la testa della classifica. La gara è stata interrotta da un’altra bandiera rossa, ma alla ripartenza si è assistito ad uno scenario identico con Hutchinson che ha guadagnato nuovamente la testa della gara con la sua PBM Kawasaki. Seeley non si è dato per vinto e ha superato la Kawasaki della la stella del TT nella chicane Magheraboy. Eguagalito il record di 15 vittorie detenuto da Robert Dunlop dopo che giovedì aveva raggiunto (a quota 13) il fratello Joey, leggenda dell’isola, e il veterano Michael Rutter, ancora impegnato in pista.

Dopo un meteo ballerino, la gara Superstock ha segnato un’altra battaglia titanica tra i locali Seeley e Lee Johnston, che stavolta ha avuto la meglio sul rivale mentre sul terzo gradino del podio è salito Hutchinson, che ha registrato un nuovo record della pista nella categoria. In Supertwin sfida tra i piloti di casa: dopo la vittoria giovedì di Ryan Farquhar davanti a Jeremy McWilliams e Jamie Hamilton, sabato è stato McWilliams a salire sul gradino più alto del podio con Farquhar secondo e Hamilton ancora terzo. L’evento finale, la gara Vauxhall NW200 Superbike, è stato rinviato a causa del forte vento, una decisione presa dagli organizzatori dopo la consultazione con i piloti che avevano già alle spalle almeno tre

Tra gli incidenti registrati, da segnalare quello al secondo giro della Superposrt che ha coinvolto diversi piloti: Dean Harrison è tornato a piedi ai box mentre l’austriaco Horst Saiger è stato portato all’ospedale Causeway riportando solo ferite lievi prima di essere dimesso. Stephen Thompson è stato trasportato in elicottero al Real Victoria Hospital di Belfast insieme a una spettatrice coinvolta nell’incidente, la 44enne Violet McAfee, che si trovava nel giardino di un’amica (qui i dettagli). Secondo il bollettino ufficiale diramato dagli organizzatori, le condizioni dei due feriti sono gravi ma stabili.