Nissan ha svelato al mondo, durante il Salone di Ginevra 2015, il nuovo Nissan Sway, ovvero la rivoluzione dei crossover applicata al segmento delle piccole berline. Dopo Qashqai e Juke, dunque, la casa giapponese lancia sul mercato un nuovo modello di crossover, con un approccio innovativo dato dal design ed dalla pianificazione che hanno dato i natali ai già citati prodotti di punta dell’azienda.

Di fatto, dunque, Nissan seguirà lo stesso pensiero radicale per applicare gli stessi standard di qualità nel più importante ambito di mercato in Europa, quello delle piccole berline. La concept car è stata progettata appositamente per rispondere ai gusti dei guidatori europei: è emotivamente coinvolgente, trendy e attraente.

Gli esterni di Nissan Sway combinano quattro elementi altamente distintivi, la griglia anteriore a V, il tetto sospeso, i fari a boomerang e il montante C discendente, a dar forma a un nuovo stile di design già presente nel concept di Nissan Lannia presentato lo scorso anno all’Auto China 2014 di Pechino, così come nella nuova Murano lanciata di recente negli Stati Uniti. Sway rappresenta la prima volta in cui questo nuovo linguaggio di design viene espresso in una berlina compatta, e i futuri modelli Nissan in diversi segmenti di mercato in tutto il mondo abbracceranno questa dichiarazione di stile.

Ispirata all’auto da esposizione IDx presentata per la prima volta al Motor Show di Tokyo nel 2013, Nissan Sway adotta e sviluppa il design interno della plancia con effetto di planata. La forza trainante dietro la forma a effetto di planata è la sua elegante semplicità. Il risultato sono interni in cui la funzione diventa prioritaria e in cui niente ha uno scopo puramente decorativo.