Per il terzo anno consecutivo, Nissan Qashqai ha trionfato nella categoria Best Small SUV ai What Car? Awards. Durante l’annuale cerimonia di premiazione tenutasi a Londra, Nissan Qashqai non solo è stato nominato veicolo Best Buy con prezzo di vendita tra le 15.000 e le 25.000 sterline, ma è stato anche premiato come vincitore assoluto nella categoria “Small SUV” battendo in finale altri 16 modelli. Di tutta la gamma Qashqai, è stato selezionato il modello 1.5dCi 110 n-tec, di cui i giudici hanno premiato l’efficienza e il rapporto qualità/prezzo, il propulsore diesel, le morbide sospensioni, il design degli interni e la raffinatezza.

“Nissan Qashqai ha rinnovato per la terza volta il proprio successo in una categoria molto ambita - ha spiegato Jim Holder, Direttore Editoriale di Haymarket -. Nonostante la forte competizione, il SUV prodotto a Sunderland aveva tutte le caratteristiche necessarie per aggiudicarsi la vittoria. Non solo è uno dei veicoli più economici e meno inquinanti del segmento ma, grazie agli alti standard qualitativi degli interni, viene garantita una protezione dai rumori del vento, del motore e della strada. L’eccellente praticità, il telaio perfetto per le strade britanniche e l’impressionante raffinatezza del motore rappresentano la ciliegina sulla torta”.

“Siamo molto felici che l’eleganza di Qashqai abbia conquistato ancora una volta i giudici di What Car?. Ma questa è anche una vittoria di pubblico, dato che Nissan Qashqai è il crossover più venduto in Gran Bretagna” ha dichiarato James Wright, Managing Director di Nissan Motor GB.

Nissan Qashqai è il crossover più venduto in Europa e il quinto veicolo diesel più venduto in Italia con 25.109 immatricolazioni nel 2015. Il piccolo SUV della casa giapponese è diventato a settembre 2015 il veicolo realizzato più velocemente in Gran Bretagna, superando il record produttivo di mezzo milione di unità. Da quando è iniziata la produzione, nel 2014, all’interno della Linea 1 dell’impianto di Sunderland, è stato realizzato un nuovo Qashqai ogni 62 secondi, cioè 58 veicoli all’ora.