Nissan Qashqai aumenta la capacità produttiva in Europa per mantenere la sua posizione come crossover più venduto nel Vecchio Continente: le 300.000 vetture prodotte all’anno sulla Linea 1 dello stabilimento Nissan di Sunderland, la produzione 24 ore/7 giorni su 7 e la realizzazione di una vettura ogni minuto non sono sufficienti a soddisfare tutte le richieste dei clienti europei.

Per questo motivo gli ingegneri di Nissan stanno modificando la Linea 2 a Sunderland per generare una produzione aggiuntiva di Nissan Qashqai, che equivale a un ulteriore investimento nella fabbrica di 22 milioni di sterline (29 milioni di euro). Nissan attualmente produce sulla Linea 1 di Sunderland, che opera su una base di tre turni, Qashqai per il segmento C e la 100% elettrica Nissan Leaf. La produzione sulla Linea 2, che continuerà ad operare su una base di due turni, attualmente include Nissan Juke per il segmento B dei Crossover, Nissan Note e il compatto premium Infiniti Q30.

Dalla saldatura della scocca, alla verniciatura e all’assemblaggio finale, tutte le zone di produzione della linea 2 di Sunderland richiedono modifiche prima dell’introduzione di Qashqai, dopodiché entrambe le linee di produzione saranno in grado di realizzare veicoli basati sull’architettura Common Module Family CMF-C dell’Alleanza Renault-Nissan. La linea 2 avrà inoltre la capacità CMF-B per seguire l’introduzione della nuova generazione di Nissan Juke.

La fabbrica di Sunderland continua a produrre circa 1.200 Nissan Qashqai tutti i giorni, e per la fine di febbraio 2016 il totale era pari a 2.398.134 unità, un record nella storia dell’industria automobilistica del Regno Unito. A livello globale, Qashqai è prodotto anche nella fabbrica di Nissan a San Pietroburgo, in Russia, e nella fabbrica di Huadu di Dongfeng Nissan in Cina.

I primi veicoli supplementari in produzione sono previsti prima della fine del 2016, in vista della prossima fase di sviluppo di Qashqai nel 2017 quando diventerà la prima vettura di Nissan in Europa con la tecnologia ‘Piloted Drive’.