Direzione Girona alla scoperta della Nissan Pulsar, non la stella, ma la macchina ideata per l’Europa e pensata, sviluppata e prodotta nello stabilimento Nissan di Barcellona. E non a caso siamo in terra spagnola. Let’s go!
On the road seguendo chilometro dopo chilometro il nostro roadbook e navigatore arriviamo alla destinazione intermedia del nostro test drive, una location mozzafiato!
Sono a picco sul mare a Villa Martossa moderna e super tecnologica dove ho il piacere di incontrare Christian Konn e le sue creazioni realizzate con pezzi della Pulsar, questa macchina mi fa pensare che va oltre. La giornata non è ancora finita e torno al volante. Guardo bene la Pulsar, continuo a ripetere il suo nome, deduco per sue le dimensioni che è una soluzione tra l’X-Trail e la Qashqai e non è un crossover.

Un punto di forza è certo la spaziosità (692mm) dei sedili posteriori per le gambe e le spalle pur mantenendo dimensioni esterne compatte, cosa che rende agevole il parcheggio anche in ambienti urbani ristretti.
Per ora ci sono due motori (di provenienza Renault), un benzina 1,2 litri DIG-T che eroga 115 CV e 190 Nm mentre quella diesel da 1,5 litri dCi eroga 110 CV e una coppia di 260 Nm. Ambedue i motori sono dotati di serie del sistema Start&Stop e a primavera 2015 entrerà a far parte della gamma anche l’1,6 litri sovralimentato a benzina da 190 CV.
Nissan Pulsar di serie è con cambio manuale a sei marce ma per l’1,2 litri DIG-T avrà anche in futuro l’opzione di una trasmissione Xtronic.
Ma andiamo al sodo: la guida per me è morbida, vellutata, relax è la parola giusta e così fino all’arrivo a Emporda al DoubleTreeHilton, immerso in un parco con laghetti e uno strepitoso campo da golf.

La Pulsar? Durante la conferenza stampa percepisco che è nata ambiziosa per “rompere con il passato” e sfidare le sue concorrenti : Golf, i30, Auris.
Da qui i dati essenziali a noi, tante sigle ma siamo dei guru esperti, no?
Numerosissime le dotazioni tecnologiche che mi bagnano il naso, una carrellata veloce: sistema Nissan Safety Shield con Moving Object Detection (Rilevazione Oggetti in Movimento), Lane Departure Warning (Allarme Abbandono Corsia) e Blind Spot Warning (Allarme Angolo Cieco), Active Trace Control (Controllo Attivo di Percorrenza) e ancora l’Around View Monitor (Monitor a Visione Panoramica) come pure il sistema NissanConnect di ultima generazione che offre un’integrazione continua tra smartphone e il sistema di infotainment integrato.

La nuova gamma Pulsar si presenta con tre livelli di allestimento: Visia, Acenta e Tekna con di serie aria condizionata, vetri elettrici e il Display Advanced Drive-Assist da 5 pollici. Sono, inoltre, di serie in tutta la gamma il sistema di monitoraggio della pressione pneumatici, 6 airbag, Cruise Control, limitatore di velocità e il sistema Start&Stop.

Sui modelli Tekna e come optional su quelli Acenta, le luci a LED.
Dispone di un pratico bagagliaio unisce una notevole capacità di carico (385 litri)e per un carico ancora più elevato, i sedili posteriori si possono ripiegare creando un carico di 1.395 litri.
Prezzi a partire da 17.900 euro chiavi in mano in vendita dal 3 Ottobre e previsto un open week per il 18-19 ottobre prossimo… che ne pensate? #NissanLive

foto credit: ufficio stampa Nissan