E’ stata finalmente lanciata la nuova Nissan Pulsar, modello che arricchisce l’offerta del marchio per il mercato europeo. L’innovativa berlina rappresenta la volontà della casa di Yokohama di portare un design intelligente e dotazioni tecniche innovative ad un pubblico sempre più vasto. Combinando linee originali con tecnologie d’avanguardia e un generoso spazio interno, si presenta come elemento di novità nel segmento C, offrendo le tradizionali qualità del marchio in un modello che punta ad essere dinamico ed elegante. Ricca la dotazione di tecnologie accessibili pensate per aumentare la sicurezza e il comfort a bordo come l’avanzato sistema Nissan Safety Shield, un vero e proprio “scudo di sicurezza” che ottimizza la protezione degli occupanti e degli utenti della strada.

Tra i vari sistemi non presenti sulle vetture concorrenti la casa segnala la frenata di emergenza, l’assistenza nelle manovre di parcheggio con la rilevazione di oggetti in movimento (Moving Object Detection), il segnale di superamento involontario dei limiti di corsia (Lane Departure Warning) e il rilevamento dei veicoli negli angoli ciechi (Blind Spot Warning). Disponibile anche il sistema di infotainment NissanConnect di seconda generazione, con una serie di funzionalità innovative come la piena integrazione con gli smartphone, Google SendtoCar e l’accesso a numerose app utili. Tra le altre tecnologie d’avanguardia troviamo i fari a LED, introdotti per la prima volta a bordo di Qashqai e XTrail. I distintivi gruppi ottici anteriori producono una luce nitida e bianca, consumando il 50% di energia in meno rispetto alle lampadine tradizionali.

I valori di innovazione e riduzione dei costi si ritrovano anche nei motori, unità turbo che puntano a performance ed efficienza. Il propulsore benzina DIGT da 1,2 litri sviluppa 115 CV mentre il dCi 1.5 eroga 110 CV e 260 Nm di coppia. All’inizio del 2015, la gamma sarà completata da un turbo benzina da 1,6 litri e 190 CV. In linea con la filosofia del downsizing, molto apprezzata dal mercato, i motori si annunciano brillanti e rispettosi dell’ambiente, con emissioni di CO inferiori a 95 g/km. Pulsar viene proposta anche con la sofisticata trasmissione automatica Nissan XTronic con un’erogazione omogenea ai bassi regimi e innesti puntuali e diretti nelle situazioni di maggiore impegno.

Grazie al passo più lungo della categoria (2700 mm) e alla configurazione intelligente, la vettura aumenta lo spazio a disposizione di gambe e spalle per i passeggeri posteriori. Lo spazio per le ginocchia in seconda fila, 692 mm, è dichiarato superiore anche a molti modelli di segmento D. Nonostante la generosità dell’abitacolo, le dimensioni del veicolo restano contenute (lunghezza 4385 mm) semplificando le manovre di parcheggio in città. Immediatamente riconoscibile dalla tipica griglia a V di Nissan e dalle curve marcate e muscolose, il suo design eredita lo stesso DNA che ha dato a Qashqai e XTrail una forte presenza scenica. Pulsar è stata progettata per l’Europa e sarà costruita nello stabilimento di Nissan a Barcellona, sarà in vendita a partire dall’autunno 2014 a un prezzo ancora da definire.

LEGGI ANCHE

Nuova Nissan Pulsar: la nuova proposta per il segmento C 

Nuova Infiniti: Nissan sviluppa una ‘mini-crossover’

Nissan storia azienda: tra successi, crisi e riprese