A ridosso della data ufficiale d’inizio vendita in Italia della nuova Nissan Note (l’11 ottobre), i clienti europei hanno già dimostrato di apprezzare la nuova versione della compatta vettura prodotta dalla marca giapponese. Infatti gli ordini in prevendita a livello continentale hanno superato i 14.000 esemplari.

La nuova serie della Note appartiene al segmento B ma casa Nissan l’ha rifornita di dotazioni tecnologiche sicuramente da categoria superiore. Ne elenchiamo alcune: il sistema di rilevazione del punto cieco, l’avviso di superamento corsia, il rilevamento di oggetti in avvicinamento (altri veicoli o pedoni) durante le manovre in retromarcia.

L’aspetto della vettura le conferisce un carattere più sportivo. I motori disponibili al lancio saranno tre: un 1.2 a benzina e tre cilindri aspirato da 80 cavalli; il 1.2 DIG-S da 98 cavalli, sovralimentato da un compressore volumetrico; il 1.5 turbodiesel da 90 cavalli e 92 g/Km di emissioni. La trasmissione è manuale a cinque marce; per il 1.2 DIG-S è disponibile anche un cambio automatico CVT. Tutti i motori includono di serie il dispositivo Stop/Start.

Gli allestimenti della nuova Nissan Note sono tre: Visia, Acenta e Tekna (quest’ultima solo con motore diesel). I prezzi chiavi in mano vanno dai 13.200 euro della Visia 1.2 da 80 cavalli ai 19.150 euro della Tekna.