Molti marchi lanciano delle loro costole, chiamiamole così, attraverso la proposta di modelli in grado di distinguersi immediatamente per alcuni aspetti estetici. La Nissan ha deciso di puntare sulla Micro Nismo. Usare un evento di forte impatto per lanciare sul mercato un nuovo modello di auto, non sempre dà i risultati sperati e comporta comunque un buon dispendio di risorse economiche per una casa automobilistica.

Sempre più quindi prende piede la strategia che negli anni è stata anche dell’Audi, della BMW e della Mercedes che hanno lanciato rispettivamente i brand RS, M e AMG. Stavolta tocca alla Nissan.

La casa automobilistica in questione ha preso ad esempio il modello della Micra e ne ha modificato sia la parte motoristica che il design e la dotazione interna.

Sono stati cioè introdotti sulla Micra tutti quegli accessori che saranno “ufficiali” nella Nismo. Poi si è cercato, attraverso alcuni elementi di design, di rendere la Nismo distinta dal suo predecessore.

Per questo la Micra Nismo ha una classica verniciatura bianca corredata di alcuni elementi rossi, per esempio le linee del paraurti sportivo e gli specchietti retrovisori. Presenta poi delle prese d’aria più grandi sia per l’estrattore posteriore che per la griglia anteriore.

Infine la Micra Nismo ha l’assetto ribassato. Peccato che le novità meccaniche non siano ancora conosciute. Forse sarà sufficiente arrivare alla fine del Salone di Tokyo dove è stata presentata per la prima volta.