La Nissan Leaf si veste da “shuttle” per promuovere la mobilità elettrica. La casa giapponese, insieme a Enel ed Aeroporti di Roma, ha infatti portato la vettura elettrica all’interno di un aeroporto collegando il Terminal 1 di Roma Fiumicino tra le uscite di imbarco B e C. Dallo scorso dicembre, infatti, lo scalo della capitale ospita una Nissan Leaf a disposizione dei passeggeri che vogliano farsi trasportare in mezzo ai viaggiatori ma in totale silenzio e soprattutto in assenza di emissioni. Con questa iniziativa Nissan punta a far conoscere al grande pubblico i vantaggi legati alla mobilità elettrica: il tragitto all’interno del Terminal 1 è infatti interamente personalizzato con innovative installazioni dedicate alla sostenibilità, tra le quali una grande affissione da 200 mq, un maxi Ledwall da 28 mq e 26 schermi a rotazione simultanea che mostrano valori e benefici della mobilità elettrica.

Obiettivo, inoltre, promuovere l’offerta di mobilità integrata “e-go All Inclusive”, che comprende la Nissan Leaf, la box station per la ricarica domestica compresa d’installazione e l’App e-go, per localizzare tutte le colonnine elettriche in Italia a un costo di 299 euro al mese per 36 mesi più un anticipo e una rata finale (qui i dettagli) in cui si può scegliere se restituire l’auto o tenerla, rifinanziando il valore residuo: “Con la mobilità elettrica apriamo nuove rotte, favorendo la diffusione e lo sviluppo di nuove forme di eco-sostenibilità anche all’interno di spazi chiusi - ha affermato Bruno Mattucci, Amministratore Delegato di Nissan Italia -. Siamo grati ai nostri partner, Enel e Aeroporti di Roma per la comune visione di intenti che condurrà ad una maggiore consapevolezza sulla qualità dell’aria”.

Secondo Nicola Lanzetta, Responsabile Mercato Italia Enel, il colosso di energia ha già iniziato a tracciare la strada del futuro grazie a collaborazioni e partnership con società automotive come Nissan.: “Siamo convinti che le auto elettriche saranno il futuro della mobilità. Crediamo che un lavoro coordinato e congiunto di tutti gli stakeholder sia indispensabile per accelerare il mercato e per generare un beneficio a livello Paese” in attesa che decolli il progetto Eva+, una rete di ricarica capillare sulla dorsale autostradale che collega l’Italia da Nord a Sud con circa 180 impianti predisposti sulla rete autostradale italiana e che inizierà a prendere forma dopo l’estate.

Nel primo mese di attività ci sono stati 362 servizi di shuttle e 391 domande di test drive: chi dovesse decidere di acquistare una Nissan Leaf con test drive prenotato a Fiumicino, c’è in omaggio un hotspot WiFi in grado di alimentare fino a otto dispositivi a bordo. I passeggeri nell’aeroporto possono offrire un contributo sociale ed ecologico camminando su uno speciale tappeto cinetico che produce energia ad ogni passaggio sulla propria superficie. L’energia accumulata si trasforma in chilometri a zero emissioni che verrà utilizzata per alimentare la Nissan Leaf affidata in comodato di uso gratuito alla ONLUS Banco Farmaceutico di Roma, che consegna i farmaci nelle zone dove l’accesso è limitato. Grazie a questa iniziativa il Banco Farmaceutico può ridurre i costi del tragitto che i medicinali compiono ogni giorno per raggiungere chi ne ha davvero bisogno. Un bel messaggio in vista della Giornata di Raccolta del Farmaco, in programma sabato 11 febbraio 2017.