Sarà la Leaf la prima vettura Nissan a disporre del ProPilot Park, il nuovo sistema di assistenza al parcheggio studiato per rendere più semplice l’utilizzo quotidiano dell’elettrica giapponese.

Il sistema che debutterà in anteprima il 6 settembre sulla Nissan Leaf prevede l’impiego di sonar e telecamere per “vedere” lo spazio attorno al corpo vettura, mentre l’elettronica si occupa di gestire in piena autonomia freno, acceleratore e volante.

Nissan spiega che la tecnologia è in grado di eseguire parcheggi di qualsiasi tipo, come ad esempio le classiche manovre a pettine, quelle a spina di pesce e i parcheggi a “S” in retromarcia.

L’attivazione del ProPilot Park richiede al conducente tre mosse ed evita di dover effettuare in maniera ripetitiva azioni complesse in spazi angusti, come accade con l’utilizzo quotidiano di una vettura nelle trafficate città moderne.

La nuova soluzione di parcheggio assistito si inserisce nel progetto Nissan Intelligent Mobility, la visione del costruttore giapponese sulla mobilità del futuro, che sarà sempre più connessa, sicura e orientata alla sostenibilità.