Nissan LEAF è un modello che ha anticipato i tempi, un precursore della strada elettrica, ma adesso aggiunge un elemento che sarà in qualche modo rivoluzionario, stiamo parlando del e-Pedal. Si tratta di uno strumento capace di sconvolgere l’attuale modo di concepire la guida, perché sarà l’introduzione nel mondo dell’automobile di una tecnologia mai vista prima, che consente di guidare con l’ausilio di un solo pedale. Proprio così, il sistema e-Pedal, quando attivato, trasforma l’acceleratore in un pedale elettronico che consente di accelerare, rallentare e frenare il veicolo. Si tratta del primo pedale elettronico mai concepito, che garantisce alla vettura di fermarsi completamente, anche in pendenza, senza tornare indietro o muoversi in avanti, per poi riprendere la guida. Un solo pedale dovrebbe permettere al guidatore di compiere il 90% dei compiti relativi alla guida, svincolandolo dalle situazioni più fastidiose e frustranti, specialmente nel traffico delle grandi città e metropoli. La LEAF verrà svelata il prossimo 6 settembre in anteprima mondiale.

Guida assistita - Questo è l’esempio di quanto Nissan stia investendo nei sistemi di guida assistita, ormai un traguardo raggiunto da molti costruttori e un punto di riferimento per realizzare le vetture del prossimo futuro. Il sistema e-Pedal aggiunge un aspetto innovativo a questo settore , un elemento progettato per rendere la guida più sicura e piacevole. Questa intuizione fa parte della tecnologia ProPILOT che a sua volta aderisce alla visione Nissan Intelligent Mobility per una mobilità futura più sicura, sostenibile e connessa.  ProPilot 1.0 è la prima versione dell’assistente alla guida realizzato dal costruttore nipponico, che lo ha introdotto in alcuni suoi modelli già presenti sul mercato come la Serena e in Europa sulla nuova Qashqai, dalla primavera del 2018. Questo mezzo di aiuto alla guida è in grado di gestire la marcia mentre la vettura si trova sulla singola corsia autostradale, in quel modo ProPilot agisce sullo sterzo e, appunto, su acceleratore e freni. Per poter sfruttare questo assistente basta cliccare su un tasto, a quel punto il conducente può impostare anche la velocità desiderata, fino a un massimo di 100 km/h. L’automobilista è comunque chiamato a tenere le mani sul volante, in qualunque circostanza, infatti se gli avvisi non vengono rispettati, il ProPilot si disattiva dopo pochi secondi. Le future versioni, in arrivo nei prossimi anni, potranno gestire anche il cambio di corsia automatico in autostrada, poi successivamente, si parla di 2020, verrà immessa anche la guida cittadina .Nissan è pioniere e leader della mobilità a zero emissioni con l’introduzione del primo veicolo 100% elettrico di massa, Nissan LEAF, il più venduto al mondo con oltre 277.000 unità e questa potrebbe essere un’altra rivoluzione.