Nissan Juke è stato il primo crossover compatto del segmento B a sorprendere, solo qualche anno fa, per il suo aspetto originale e unico e, oggi, continua a farlo grazie alle tecnologie innovative adottate.

La vettura, apprezzata per la sua anima decisamente sportiva, è la sorella minore della Qashqai della quale ricalca fedelmente le orme nell’intento di emularne il successo.

Stile

Per la nostra prova siamo saliti a bordo della Nissan Juke in versione Tekna con motore 1.500 cc dci 2WD 110CV. Le linee sono quelle di un Suv sportivo, massiccio e allo stesso tempo inconfondibile nei suoi punti di forza: stile, guida e tecnologia.

A livello estetico, si notano subito i gruppi ottici anteriori, dalla caratteristica forma a boomerang, che integrano luci diurne a Led a doppia intensità (sono disponibili anche i fari allo Xeno con nuovi coprilente), e la calandra che incorpora una griglia a V. Nei retrovisori esterni sono inserite le strisce a led degli indicatori di direzione e, dove previsto, le microcamere dell’Around View Monitor.

Nella versione di prova, con due ruote motrici, il bagagliaio è stato modificato e l’area di carico aumentata del 40%, passando a ben 354 litri. La Juke è così in grado di trasportare due valigie, una di dimensioni medie e una grande, oppure può ospitare un passeggino.

Guida

Il cambio della Nissan Juke da noi guidata è manuale a sei marc ed è possibile impostare tre diverse modalità di guida – Normal, Sport o Eco – a seconda delle necessità. In città abbiamo guidato in modalità eco, comoda e pratica, mentre la modalità Normal dà quel grip in più che è perfetto per i lunghi viaggi. La differenza maggiore però si nota con Sport, che dà una spinta notevole subito percepibile.

La sostanza di questa macchina si sente soprattutto con le velocità alte: è stabile e infonde sicurezza anche quando in caso di intemperie o di forte vento, ben piantata in strada com’è.

I plus del nostro modello Tekna sono i retrovisori ripiegabili elettricamente, i sensori luce e pioggia, l’apertura i-Key con Start/Stop.

Tecnologia

Ritroviamo a bordo l’ormai ben noto NissanConnect con touchscreen a colori da 5,8 pollici, che ora offre la connettività con gli smartphone a una ricca serie di app per la musica, i social network, le radio via Internet e molto altro.

Sono previsti anche lo streaming audio Bluetooth e gli ingressi Aux-in e USB. Il navigatore satellitare sfrutta la tecnologia Google Online Search.

I plus del modello Tekna è dato dai retrovisori ripiegabili elettricamente, dai sensori luce e pioggia e dall’apertura i-Key con Start/Stop.

Sicurezza

Quando non è in modalità infotainment, il display della Nissan Juke visualizza le immagini dell’Around View Monitor(di serie sul modello Tekna), il sistema di sicurezza di Nissan, che aiuta il guidatore nelle manovre offrendo una vista aerea a 360 gradi del veicolo e dell’area circostante.

Non poteva mancare il Safety Shield, lo “scudo di protezione” progettato da Nissan e composto dal Lane Departure Warning, il sistema segnala il superamento involontario dei limiti di corsia, il Blind Spot Warning, il sistema che rileva la presenza di altri veicoli negli angoli ciechi dei retrovisori utilizzando le telecamere dell’Around View Monitor, e il Moving Object Detection, che lavora con i sensori anteriori e posteriori dell’Around View Monitor per mostrare un’immagine aerea del veicolo e garantire la massima sicurezza nelle manovre di parcheggio.

Infine con i nuovi pack Nissan offre una buona opportunità per realizzare diverse configurazioni su misura del veicolo, scegliendo colori e dettagli sia all’interno che all’esterno; segnaliamo la presenza di 3 nuove colorazioni fra le 10 disponibili, oltre alle nuove ruote in lega da 18” al posto di quelle base da 17 per chi richiede il Color Pack.

La versione Nissan Juke provata con motore turbodiesel 1.500 cc da 110 cv a trazione anteriore in allestimento Tekna ha un prezzo base di 22.450 euro.