Nissan può festeggiare con orgoglio il raggiungimento di un grande traguardo. Il costruttore giapponese è arrivato alla strepitosa cifra di 150.000.000 di veicoli prodotti in tutto il mondo, dall’inizio della sua storia. La fondazione risale al 1933, da allora il traguardo dei 100 milioni era stato raggiunto nei primi 73 anni, nei rimanenti 11 Nissan ha prodotto ben 50.000.000 di unità. Negli ottantaquattro anni di storia, Nissan ha conquistato in primo luogo la fiducia e il gradimento da parte dei soggetti operanti nella causa della produzione dei suoi veicoli, quindi parliamo di dipendenti, concessionarie, fornitori e comunità locali, ma soprattutto è entrata a far breccia nel cuore di milioni di clienti in ogni parte del Globo terrestre. Il risultato di oggi è un motivo di orgoglio per tutti quanti si sono spesi negli anni per rendere Nissan uno dei più importanti costruttori al mondo.

Fino al 2006 la maggior parte della produzione di Nissan era localizzata in Giappone (76,5%), all’epoca erano da poco stati raggiunti i 100 milioni di veicoli prodotti. Da allora però è stata attuata una internazionalizzazione della produzione dei modelli di Nissan, adesso il 76,5% dei 50 milioni di veicoli prodotti è avvenuta fuori dai confini giapponesi, di cui il 13% solamente in Europa. Nissan ha investito moltissimo in Europa, 13 milioni di unità sono state assemblate negli stabilimenti di Spagna e Gran Bretagna, presenti da più di 30 anni. Oltre a questi da più di dieci anni, Nissan produce le sue vetture anche a San Pietroburgo, in Russia.

Il fatidico traguardo dei 150 milioni di esemplari di Nissan venduti in tutto il mondo, è stato raggiunto con la commercializzazione della nuova Nissan Leaf, un modello pronto ad innalzare ancora di più i dati di vendita del costruttore del Sol Levante. Quello che è certo è che Nissan continuerà ad impegnarsi per realizzare modelli sempre più tecnologici, efficienti, dinamici per soddisfare la sua clientela, sempre più affezionata e fidelizzata.