Diverse novità Nissan al Salone di Ginevra 2016. La visione Intelligent Mobility della casa giapponese fa il suo debutto alla kermesse elvetica attraverso il concept IDS (Intelligent Driving System) con batteria da 60 kWh e 550 km di autonomia. Il veicolo, presentato in anteprima europea, rappresenta la visione di Nissan per il futuro dei veicoli elettrici e della guida autonoma. Si tratta di una visione strategica a lungo termine, supportata da importanti investimenti in ricerca e sviluppo, che apre la strada ad una nuova era di mobilità a zero emissioni, zero incidenti stradali e connessioni interattive con le smart cities

I pilastri dell’Intelligent Mobility, in termini di innovazione, sono: Nissan Intelligent Driving, Nissan Intelligent Power e Nissan Intelligent Integration. Partendo dal pacchetto Safety Shield, che include tecnologie come l’avviso cambio di corsia involontario, il sistema di frenata di emergenza con dotazioni di sicurezza e di prevenzione del rischio, Nissan avanzerà con un programma di guida autonoma diviso in tre fasi che permetteranno supporto alle guida sempre più sicuro e complesso. Con il “Single-line control” (2017 in Europa) i veicoli potranno essere condotti autonomamente e in piena sicurezza all’interno di specifici parametri di velocità e in condizioni di traffico autostradale molto congestionato mantenendo la traiettoria e la distanza all’interno della stessa corsia. In una seconda fase con il “Multiple-lane control” l’auto sarà in grado di gestire autonomamente i potenziali pericoli e cambiare corsia durante la guida in autostrada. Infine “Inner-city” (entro il 2020) consentirà ai veicoli di affrontare in città gli incroci senza l’intervento del conducente. La tecnologia sarà installata sulle auto per il mercato di massa a prezzi accessibili e una dimostrazione in Europa è prevista entro la fine del 2016.

Con Nissan Intelligent Power, la casa punta ad avere maggiore potenza ed efficienza con i motori elettrici di nuova generazione. Dopo aver lanciato una batteria da 30kW, capace di garantire un’autonomia fino a 250 km con la nuova Nissan Leaf, si guarda anche allo sviluppo di motori turbo downsized e della trasmissione X-Tronic, che assicureranno consumi minori e una fluidità di ripresa e accelerazione. Nissan Intelligent Integration propone invece nuove forme di interattività digitale tra auto e contesto sociale: la casa contribuirà a collegare le auto con strade, fonti di informazioni e reti energetiche, per facilitare il traffico stradale, per un car sharing più efficiente, controllare da remoto gli autoveicoli e garantire una gestione energetica più avanzata.

Nissan continua inoltre a supportare l’espansione delle reti di ricarica per i veicoli elettrici in Europa, negli USA, in Messico e in Giappone. A oggi sono stati installati oltre 10.500 caricatori rapidi e in Europa Nissan collabora con i propri partner per sviluppare ulteriormente la rete di ricarica rapida compatibile con tutti i veicoli elettrici. In Italia sono già stati stipulati accordi con Enel e A2A per sviluppare una rete integrata con soluzioni energetiche del futuro e infrastrutture e punti di ricarica.