È un’auto elettrica la vettura di serie più veloce tra quelle che si sono cimentate al Nurburgring. Il significativo primato è stato conquistato infatti dalla Nio EP9, supercar cinese a zero emissioni la cui tiratura è limitata a sei esemplari.

Nelle mani del pilota Peter Drumbek, la Nio EP9 ha chiuso un giro tra i cordoli del circuito tedesco in 6 minuti, 45 secondi e 9 decimi, superando così di 20 secondi la Lamborghini Huracan Performante, precedente detentrice del record.

La supercar cinese aveva già provato a sfidare il cronometro al Nurburgring l’anno passato, ma in quel caso le non perfette condizioni meteo le consentirono di staccare un tempo di “soli” 7 minuti e 5 secondi che le valse una buona prestazione, senza però stabilire il record del tracciato.

Tutt’altra storia è stata invece in questa occasione, con la EP9 che si è dimostrata in grado di mettere a frutto i 1.360 cavalli e i 1.480 Nm erogati dal suo propulsore elettrico, per un’accelerazione laterale di 2,53 g a 230 km/h e un’accelerazione longitudinale che, in fase di frenata, raggiunge i 3,30 g, ovvero valori degni di una monoposto da Formula 1.