È morto Nigel Stepney, ex capomeccanico della Ferrari che nel 2007 fu al centro della spy story tra Ferrari e McLarer dopo aver fornito i progetti della Rossa ai rivali.

Cinquantasei anni, l’ex ingegnere inglese del Cavallino travolto da un camion nel Kent, in Inghilterra, alle 1,28 di notte tra giovedì e venerdì, dopo essere sceso dalla sua auto in circostanze ancora da chiarire.

La notizia della morte di Stepney è stata resa nota dalla JRM Racing, la scuderia di automobili endurance della quale era entrato a far parte come team manager e direttore tecnico nel 2010.

Lo scandalo dello spionaggio in Formula 1 nel 2007, gli costò il licenziato dalla Ferrari e la fine della sua avventura in F1.

Stepney lascia la moglie Ash e la figlia Sabine. Per la polizia del Kente l’ex ingegnere del Cavallino è morto sul colpo.

È stata avviata un’indagine della polizia per chiarire la dinamica. Diversi siti d’informazione britannici definiscono comunque “Misterioso” l’incidente.