Di Coulthard ci possiamo fidare se dice che il prossimo appuntamento in New Jersey, quello che sarà inserito nel calendario 2013 della Formula 1, sarà davvero qualcosa di speciale per il pubblico e per i piloti. 

La Red Bull ha organizzato una manifestazione negli Stati Uniti per capire un po’ meglio che tipo di circuito sarà quello del New Jersey che dovrebbe entrare nel calendario della Formula 1 dall’anno prossimo con il nome di Gran Premio d’America. 

Il pilota scozzese non si è tirato indietro, ha provato il circuito e poi, al termine della manifestazione ha dato il suo OK:

Penso che, questo GP, sarà una grande opportunità sia per la F1 che per il pubblico statunitense. Entrambi infatti, a mio avviso, potranno trarne i giusti benefici da questo nuovo appuntamento.

Non vedo l’ora di vedere il circuito finito e poter mettere assieme tutti i tasselli in cui abbiamo girato oggi. Sembra davvero un layout interessantissimo, dev’essere davvero eccitante correre ad alta velocità in quel circuito cittadino! Credo proprio sarà divertente per il pubblico.

L’America, adesso, ha una seconda opportunità per riscattarsi da quello che è successo nel 2005 ad Indianapolis dove in gara rimasero soltanto le scuderie che usavano le gomme Bridgestone. Un giorno che gli sportivi ricordano come drammatico.