La 12esima edizione di My Special Car Show va in scena a Rimini Fiera dall’8 all’11 maggio. Un evento dedicato alle vetture speciali e sportive il cui tema di quest’anno è la personalizzazione dell’auto, che diventa unicità e passione in un mondo sempre più tendente alla massificazione. Peugeot sarà presente alla manifestazione con il modello che maggiormente rappresenta la sua passione per l’automobile come stile di vita: la RCZ, la coupé che riunisce elementi stilistici retrò, evoluzioni aerodinamiche ed innovazioni tecnologiche. A Rimini la casa francese evidenzierà la sua passione per il tuning proponendo all’attenzione dei visitatori tre vetture davvero speciali: RCZ R, RCZ Racing Cup Replica, RCZ “Elaborare”.

La prima è un’elaborazione ‘ufficiale’ della gamma RCZ che con i suoi 270 CV è il modello di serie più potente della storia della casa, frutto del lavoro congiunto dei tecnici di Peugeot Sport e gli specialisti del settore Ricerca e Sviluppo. Cuore pulsante della RCZ R, dotata di un cambio meccanico a sei rapporti, è il suo motore: il 1600 THP, turbobenzina ad iniezione diretta, un’unità radicalmente nuova rispetto al 1600 THP da 200 CV d’origine.  Il baricentro ribassato di 10 mm, l’efficienza aerodinamica (a cui contribuisce l’ampio alettone fisso posteriore), laregolazione sportiva del complesso ruote – sospensioni (carreggiata, incidenza e campanatura, cerchi più larghi di +0,5 pollici) e gli pneumatici Goodyear Eagle F1 Asymmetric 235 / 40 R19 ottimizzano l’aderenza e garantiscono un’eccezionale tenuta di strada ed una grande agilità. L’impianto frenante utilizza pinze freno a 4 pistoncini mentre i dischi ventilati sono sovradimensionati (380 mm di diametro e di 32 mm di spessore) in considerazione delle notevoli prestazioni raggiungibili dalla RCZ R: velocità massima 250 km/h (limitata elettronicamente); accelerazione 0-100 km/h in 5,9 secondi, 0-400 m in 14,2 secondi, 0-1000 m in 25,4. Disponibile in quattro tonalità, propone un’offerta di personalizzazioni composta dal tetto in carbonio lucido o satinato, da adesivi della carrozzeria e da gusci dei retrovisori neri. La scritta ‘Peugeot Sport’ sui battitacchi rafforzata la connotazione sportiva ed esclusiva della coupé.

Alla pari della raffinata Arlen Ness sviluppata lo scorso anno, l’aggressiva RCZ Racing Cup Replica riprende, invece, il concetto di customizzazione per diventare un esemplare unico. Basata sulla RCZ 1.6 THP 200CV, rappresenta una ‘leonessa’ dei track day, una replica (come viene inteso nel mondo motociclistico) della vettura da tre anni protagonista negli autodromi italiani del Trofeo RCZ Racing Cup. La 2T Course et Reglage, per conto della Lug Prince & Decker srl (società che gestisce alcune delle vetture impegnate nel campionato), ha studiato e sviluppato la vettura intervenendo sulla meccanica della versione 200 CV di serie per renderla più vicina a quella da competizione. La nuova centralina è governata da un microprocessore dell’ultima generazione, consentendo di incrementare la potenza di 30 CV, fino a raggiungere il limite di 230 CV, e di innalzare il valore massimo della coppia. L’incremento delle prestazioni ha richiesto interventi accurati ed estremamente tecnici all’assetto e all’impianto frenante con ammortizzatori Ohlins “Road and Track” appositamente tarati per questo esemplare. La RCZ Racing Cup Replica è rigorosamente bianca, alla pari dei cerchi e con le fiancate solcate dalle gloriose strisce rosso/blu/giallo/azzurro proprie di Peugeot Sport: il grande alettone posteriore ad elemento unico regolabile consente di trovare il miglior set up nei track day.

Esempio di customizzazione della RCZ è l’esemplare, anch’esso unico, realizzato dal mensile specializzato ‘Elaborare‘, con carrozzeria rigorosamente bianca, che debutterà in pubblico proprio in occasione di My Special Car Show. Come per la RCZ Racing Cup Replica, la base di partenza della “Elaborare” è stata la versione 1.6 THP 200 CV. Con l’adozione di un turbocompressore maggiorato Protoxide (“pilotato” da una centralina aggiuntiva Unichip), di un kit d’aspirazione diretta Ota By Bmc e di uno scarico sportivo con catalizzatore Ragazzon, la potenza (stimata) erogata dal propulsore è salita a circa 280 CV richiedendo interventi anche sull’assetto e sull’impianto frenante. Gli pneumatici sono dei Continental ContiSport Contact 5 235/35 montati su cerchi rossi OZ modello Ultraleggera in magnesio da 19 pollici, con distanziali della ditta Distanziali.it. I freni anteriori hanno dischi maggiorati e pinze Brembo a sei pistoncini.

Una serie di interpretazioni ‘fuori serie’ di quella RCZ che, lanciata nella primavera 2010 ha conquistato quasi 60mila clienti in tutta Europa. Nella gamma base, RCZ viene proposta con le quattro motorizzazioni: 1.6 THP da 156 CV, 1.6 THP da 156 CV con cambio automatico, 1.6 THP da 200 CV e 2.0 HDi FAP da 163 CV.

LEGGI ANCHE

My Special Car Show: tutte le info utili sulla manifestazione

Peugeot RCZ R Cup 2014: inizia da Franciacorta l’assalto al titolo

Peugeot RCZ Racing Cup 2014: un’emozionante terza stagione di gare

Peugeot RCZ Track Day: dalla R alla Racing Cup, il ruggito del Leone

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015 

Peugeot Rally 2014: le antiche glorie e gli assi di oggi

Peugeot Sport Rally: viaggio nel reparto corse della casa francese