Nel 14° appuntamento del Mondiale di Motocross, sul circuito di Lommel (in Belgio), a dominare è Shaun Simpson, in sella alla KTM. Il pilota, con la stessa moto di Tony Cairoli, vince entrambe le gare. Il leader del mondiale, Romain Febvre, chiude terzo sia in Gara 1 che in Gara 2, portandosi sempre più vicino alla conquista del Mondiale.

A Lommel, nel paddock per godersi la gara, ci sono due assenti di lusso (per gli infortuni): Tony Cairoli, campione in carica, e Ryan Villopoto, talento statunitense, fino all’ultimo ad un passo da gareggiare a Lommel dopo il ritiro.

MXGP Lommel Gara 1

L’holeshot in gara 1 è di Romain Febvre davanti a Simpson e Coldenhoff. Poi è Shaun Simpson a prendere la testa della gara. La lotta per il secondo posto è davvero incredibile con Paulin e Febvre che non mollano un centimetro ma ad avere la peggio è proprio il leader del mondiale. Febvre finisce a terra, per ben due volte, ma i primi tre posti non cambiano fino a fine gara, il distacco con gli avversari è troppo ampio. Simpson chiude primo, Paulin, in sella alla sua Honda, si piazza in seconda posizione, mentre Febvre si accontenta di un terzo posto.

MXGP Lommel Gara 2

Anche in gara 2 è Febvre a realizzare l’holeshot ma, come nella manche precedente, viene sorpassato quasi subito da Paulin e da Simpson. Il pilota della Honda, Paulin, rimane in testa alla corsa per circa otto giri ma Simpson è deciso a non rimanere in seconda posizione e tenta il sorpasso e passa al comando. Paulin deve cedere il passo anche a Febvre ma a qualche giro dalla fine è Paulin ad accaparrarsi la seconda posizione. Podio fotocopia di gara 1. Cairoli scende al quarto posto in classifica.

Classifica Motocross MXGP

Posizione-Pilota-Team-Punti

  1. Febvre Yamaha 547
  2. Paulin Honda 463
  3. Bobryshev Honda 423
  4. Cairoli KTM 416
  5. Nagl Husqvarna 360
  6. Simpson KTM 356
  7. Desalle Suzuki 331
  8. Van Horebeek Yamaha 324
  9. Coldenhoff Suzuki 290
  10. Strijbos Suzuki 287