Nel 1976 Giacomo Agostini vinceva al Nurburgring con la MV Agusta. A oltre 37 anni dall’ultimo successo iridato la casa di Schiranna torna ufficialmente nel Mondiale SBK. Con oltre 37 campionati del mondo costruttori e 38 campionati del mondo piloti vinti, lo storico marchio italiano rientra in veste ufficiale nel 2014 con il Team Yakhnich Motorsport sia nel campionato Superbike che in quello Supersport, quest’ultimo appena vinto proprio dal team russo dopo soli due anni di presenza nella categoria.

MV Agusta e Yakhnich Motorsport saranno impegnati insieme nello sviluppo delle moto per i due Mondiali e insieme hanno ridato vita allo storico marchio MV Agusta Reparto Corse. Un piano di collaborazione a lungo termine non solo sul fronte sportivo, ma anche nel campo delle alte tecnologie e della collaborazione industriale internazionale, così come nelle relazioni Italia-Russia essendo Yakhnich Motorsport anche l’organizzatore del round russo del campionato.

“Il rientro ufficiale alle corse è un passo molto importante e ambizioso per MV Agusta - ha detto Giovanni Castiglioni, Presidente MV Agusta -. La mia scelta però è dettata dal cuore. Le corse sono sempre state la grande passione di mio papà che ha portato le sue aziende a vincere in ogni specialità, dalla Classe 500 alla Paris-Dakar, fino ai primi mondiali vinti in Superbike con Ducati. Il suo vero sogno era rivedere la MV correre e sono molto orgoglioso di poterlo fare io”.  Gli fa eco Alexander Yakhnich, Presidente Yakhnich Motorsport: “Abbiamo lavorato duramente per ottenere i grandi risultati del 2013. Con MV Agusta si aprono per noi nuove importanti opportunità e puntiamo presto a nuove vittorie.”

L’obiettivo del 2014 è quello di disputare una stagione da protagonisti assoluti nella Supersport, dove la F3 ha già dimostrato nel 2013 un elevato livello di competitività centrando tre podi (due con Rolfo e uno con Iddon) e di sviluppare la F4 RR in Superbike nella categoria  Factory in previsione di una stagione da protagonista nel 2015, quando entreranno in vigore i nuovi regolamenti di categoria e tutte le SBK saranno EVO. I piloti (due in SS e uno in SBK) del nuovo team verranno annunciati entro la fine del mese di novembre. Probabile che in SS trovi spazio il russo Leonov, mentre in SBK in pole ci sarebbe Luca Scassa, che ha nobili trascorsi con MV ed è reduce dall’esperienza in MotoGP. Alla finestra Ayrton Badovini che ha già corso con la casa varesina.