Sette anni dopo l’inaugurazione nel 2009, il Museo Porsche ha raggiunto i tre milioni di presenze. Achim Stejskal, direttore del Museo, ha sorpreso i fortunati visitatori con i quali è stato raggiunto il record, Justine e David Boscaglia da Melbourne, regalando loro un buono per un giro ad alta potenza: il Museo Porsche ha messo a disposizione della coppia australiana, per un intero fine settimana, una 911 Cabriolet nell’ambito dell’iniziativa sulla mobilità Porsche Drive.

Il Museo Porsche attrae appassionati dalla Germania e da tutto il mondo: “Più del 50% dei nostri visitatori proviene da un altro Paese” sottolinea Stejskal. La statistica delle presenze degli anni scorsi conferma il trend positivo: già nel 2009, l’anno dell’inaugurazione, oltre mezzo milione di appassionati dell’auto sportiva hanno visitato l’esposizione nella Porscheplatz. A giugno 2011 è stato festeggiato il primo milione di visitatori, a dicembre 2013 il secondo e ogni nuovo anno supera i dati di quello precedente. Nel 2015, il Museo Porsche ha aperto i battenti a 445.730 visitatori, l’8% in più rispetto al 2014.

Anche nel 2016, il Museo Porsche ha introdotto alcune novità. Al termine del percorso espositivo, infatti, il “Porsche touch wall”, una parete interattiva attende il visitatore invitandolo a compiere ricerche multimediali sulla storia dell‘azienda. Man mano che il visitatore si avvicina alla parete interattiva lunga dodici metri, si apre un nuovo livello che accompagna in un viaggio virtuale nel tempo lungo nove decenni della storia dell’auto e di Porsche. Il visitatore può navigare fra oltre 3.000 immagini, disegni, poster e pubblicità risalenti ad un periodo compreso tra il 1931 e i giorni nostri, disponendo di un’ampia collezione fotografica e di dati tecnici di quasi tutte le vetture da strada e da corsa con lo stemma Porsche.

Un altro nuovo elemento di richiamo del museo Porsche è l’installazione audio interattiva “Porsche in the Mix”: il visitatore può selezionare il suo modello preferito fra sette modelli di vetture disponibili facendo risuonare il caratteristico sound di ogni vettura, dalla 356 alla 911 fino alla 918. Tramite uno schermo touchscreen, il visitatore può attivare e disattivare altri otto sound integrando nella base musicale scelta altri rumori a piacimento come gli indicatori di direzione, la chiusura delle porte o il sound motore. In tal modo si crea progressivamente una vera e propria composizione musicale completa. Al termine, il visitatore può inviare a casa per e-mail il suo “brano”.