I gioielli del Museo Bertone sono in vendita. Il mondo delle auto da collezione si mobilita occasione dell’asta organizzata dal Tribunale di Milano che aggiudicherà 79 tra modelli di serie, studi di ricerca e prototipi dopo il fallimento della Bertone 100, la società che era proprietaria del marchio e dell’intera collezione di auto raccolta dal fondatore Giovanni Bertone e dal figlio Nuccio in 103 anni di vita. Tutte le vetture verranno cedute solo in blocco e con l’obbligo di non uscire dai confini italiani partendo da una base d’asta di 1.514.200 euro, valore ridotto dal Tribunale del 30% e quindi pari a 1.059.940 euro.

Secondo gli esperti del settore la cifra rappresenta la quotazione della sola Lamborghini Miura S telaio, realizzata nel 1967 su disegno della Bertone e che nelle ultime aste ha raggiunto cifre fino a 2 milioni di euro. Fortunatamente la collezione, dichiarata “Patrimonio Nazionale” dal Ministero dei Beni Culturali, non potrà lasciare l’Italia, un vincolo posto proprio dal Ministero ma che non garantisce sulla qualità (e le intenzioni) di chi entrerà in possesso della raccolta Bertone. Almeno chi acquista non potrà rivendere le auto, neanche in parte, la collezione dovrà restare integra e non può essere smembrata.

Tra i modelli del Museo Bertone all’asta ci sono l’Alfa Romeo Giulietta Sprint (1954), la Lancia Stratos HF (1972), regina dei rally, e la Fiat X1/9. Presenti anche prototipi come la Aston Martin Jet2, la Ferrari Rainbow, la Bertone Nivola, la Chevrolet Ramarro e il prototipo per le gare Jaguar B99 GT. Non mancano pezzi unici che rappresentano ancora l’espressione più avanzata dello stile italiano e dell’innovazione tecnologica: dalla Chevrolet Corvair Testudo (1963) all’Alfa Romeo Carabo (1968), dalla ZER (1994), prima auto elettrica al mondo a battere il record di velocità su pista, alla Jaguar B99 (2010) ibrida.

Tutti i modelli del Museo Bertone all’asta:
Alfa 2600 Sprint 1964
Alfa Romeo Bella 1999
Alfa Romeo GT 2004
Alfa Romeo GT Cabrio 2005
AR Giulia SS 1963
AR Montreal 1972
Aston Martin Jet2 2004
Aston_Martin Jet2 2004
Barchetta 2007 REV
Birusa 2003 REV
Bliz 1992
Bliz Grigio 1992
BMW C1 1999
BMW Pickster 1998
Cadillac Villa 2005
Chevrolet Nivola 1990
Chevrolet Ramarro 1984
Chrysler France Shake 1970
Citroen Camargue 1972
Citroen Zabrus 1986
Ferrari 308 GT4 1978
Ferrari Rainbow 1976
Fiat 128 1969
Fiat 850 Spider 1968
Fiat Dino Coupè 1970
Fiat Enduro 1996
Fiat Enduro Raid 1996
Fiat Punto Cabrio 2000
Fiat Punto Racer 1994
Fiat Ritmo cabrio 1986
Fiat X1_9 1977
Fiat X1_9 Allungata 1981
Fiat X1-9 Alcan ASV 1986
Fiat-Lancia X1-10 anni 80
Freeclimber 1990
FreeClimber 2 1992
Giulia Sprint 1600 del 1963
GM Carousel 2004
Jaguar Ascot Coupè 1977
Jaguar B99 GT
Jaguar B99 GT mod. JT
Kadett Cabrio 1983
Lamborghini Countach 1987
Lamborghini Espada 1970
Lamborghini Genesis 1988
Lamborghini Miura S 1967
Lancia Kayak 1995
Lancia Kayak Modello 1995
Lancia Stratos 1975
Lotus Emotion 1991
Mini Cooper S 2006
Nsu Trapeze 1973
Opel Astra Cabrio 2000
Opel Astra cabrio 2000
Opel Astra Cabrio 2000 – 1992
Opel Bici 1999
Opel Filo 2001
Opel Slalom 1996
Porsche Karisma 1994
Runabout 1969
Rush 1992
Saab 90 2002
Shake 1970
Simca Coupè 1200 S 1967
Skoda Favorit 1987
Slim 2000
Slim prototipo verde 2000
Slim Telaio 2000
Suagnà 2003
Suzuki Go 1972
Village 1974
Volvo 780 azzurra 1982
Volvo 780 coupè 1990
Volvo Tundra 1979
X1-9 Bianca 1992
X1-9 Rosso Nero 1987
XM 1990
Zer 1994