E’ stato presentato da Diego Cano Zuriguel su Caranddriverthef1.com il nuovo sistema W-Duct, un’evoluzione dell’attuale che dovrebbe essere in linea con le nuove richieste del prossimo regolamento della FIA. Il sistema pensato da Zuriguel si chiama Multi-Motion Duct e punta a superare le lacune del precedente sistema che con il vento o con delle piccole turbolenza era in grado di polverizzare i benefici studiati in fase di sviluppo.

Tutto nel sistema Multi-Motion Duct si basa sulla separazione dinamica dei flussi che consente alla vettura di sfruttare l’aerodinamica in ogni occasione: sul rettilineo come in frenata o in curva. In più, l’evoluzione di Zuriguel consente di sfruttare il sistema anche quando ci sono delle turbolenze causate dagli avversari o un forte vento.

L’aria che s’incanala nel sistema Multi-Motion Duct e riesce anche a raffreddare i freni e l’abitacolo. Ma non solo soltanto questi i vantaggi, sembra infatti che la soluzione pensata da Zuriguel sia a basso costo. In più i tecnici ritengono che non sia da sottovalutare il fatto che è un sistema completamente passivo.

Questo, per i non addetti ai lavori, vuol dire che il Multi-Motion Duct non deve essere attivato dal pilota e non usa l’apertura DRS. In questo è perfettamente in linea con i dettami della FIA.