Passare con il semaforo rosso è una distrazione che, da sempre, può costare molto cara agli automobilisti, non solo in termini di sicurezza stradale, ma anche a livello economico.

Le sanzioni per questo attraversamento “fuorilegge”, oltretutto , hanno subito un ulteriore rincaro nel 2013, arrivando a pesare parecchio sia sul portafoglio, sia sul monte punti delle patenti dei guidatori.

Dal primo gennaio 2013, infatti, è scattato un aggiornamento sugli importi delle sanzioni stradali e, oltre a correggere le multe per divieto di sosta, guida senza cinture di sicurezza e guida con telefonino, è stata ritoccata anche la pena per passaggio con rosso.

In questo caso, gli automobilisti possono subire una sanzione che va da un minimo di 162 Euro (se l’infrazione è commessa tra le ore 7 e le 22) ad un massimo di 216 Euro (dalle 22 alle 7).

Insieme alla multa pecuniaria, potranno essere tolti anche 6 punti dalla patente del trasgressore (che diventano il doppio, in caso di automobilista neopatentato).

photo credit: atomicshark via photopin cc